14 palestinesi arrestati da Israele ogni notte

lunedì 16 ottobre 2017

Palestinians walk next to a mural next to a mural of Khalida Jarrar, a member of the Popular Front for the Liberation of Palestine (PFLP) jailed in Israeli prisons, during a protest, in Gaza City, on April 20, 2015. Photo by Ashraf Amra

di Tamara Nassar
The Electronic Intifada
11 ottobre 2017

I gruppi per i diritti umani stanno rinnovando le loro chiamate ad Israele per liberare il membro del consiglio legislativo palestinese Khalida Jarrar e tutti gli altri cosiddetti detenuti amministrativi, detenuti senza accusa o processo.

Jarrar, una importante politica di sinistra, è stata arrestata il 2 luglio insieme alla leader sindacale delle donne Khitam Saafin e altre 9 in incursioni prima dell’alba.

Saafin è stata rilasciata dalla prigione di Israele HaSharon il 1 ° ottobre dopo aver trascorso tre mesi di detenzione.

“Sono grata a coloro che hanno intrapreso azioni per mio conto . Sono anche felice di essere stata liberata , ma al tempo stesso triste perché ho lasciato 56 donne nelle carceri israeliane che soffrono in condizioni misere, soprattutto quelle che hanno bisogno di un trattamento medico “, ha detto Saafin ad Amnesty International dopo la sua liberazione.

Jarrar rimane imprigionata sotto un ordine di detenzione amministrativo di sei mesi, che può essere rinnovato indefinitamente.

Ha precedentemente passato 14 mesi in detenzione amministrativa dopo un arresto nel 2015.

Come tutti i detenuti amministrativi, né Jarrar né Saafin sono state accusate o processate e sono state detenute da Israele sulla base di “prove segrete”.

Jarrar è una leader del Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina e una sostenitrice importante dei diritti dei prigionieri palestinesi.

Attualmente esistono 13 parlamentari palestinesi nelle prigioni israeliane, secondo il gruppo per i diritti dei detenuti Addameer.

● Media di 14 arresti a notte

Il mese scorso le autorità dell’ occupazione israeliana hanno rinnovato per la sesta volta la detenzione amministrativa della detenuta palestinese Sabah Faroun .

È stata arrestata nel giugno 2016 dalla sua casa nel villaggio di al-Eizariya a est di Gerusalemme. I suoi quattro figli, il più giovane di cinque anni, sono stati tenuti da soli in una stanza separata in casa, mentre i soldati hanno ispezionato corporalmente Faroun e l’ hanno trasferita in un centro di detenzione.

“Alla famiglia di Sabah manca la presenza della loro madre e moglie”, ha aggiunto Addameer. “Non sapere le ragioni del suo arresto o la data del suo rilascio aumenta la sua sofferenza mentale”.

Dal momento che Israele occupò la Cisgiordania e la Striscia di Gaza nel 1967, più di 10.000 donne palestinesi sono state arrestate e detenute dalle forze di occupazione israeliane.

“Nel 2017 le donne e le ragazze palestinesi vengono arrestate ordinariamente dalle strade, ai checkpoint militari israeliani e durante i violentissimi raid notturni nelle loro case, in incursioni militari, accompagnate dalla presenza di soldati israeliani, ufficiali di intelligence e cani poliziotto , durante le quali avvengono la distruzione degli oggetti domestici e danni alla proprietà “, Addameer ha dichiarato all’inizio di quest’anno.

Sempre nel mese di settembre, le autorità israeliane hanno confermato la detenzione amministrativa per sei mesi del difensore franco- palestinese Salah Hamouri .

Nel mese di settembre, 431 palestinesi sono stati detenuti dalle forze di occupazione israeliane, secondo i gruppi palestinesi dei diritti umani.

Ciò porta la media a circa 14 arresti ogni notte.

Ci sono attualmente più di 6.200 palestinesi nelle prigioni israeliane, tra cui 465 detenuti amministrativi e 300 bambini.

14 Palestinians arrested by Israel every night

Released women’s leader points to suffering of female prisoners still held by Israel

ELECTRONICINTIFADA.NET

Tratto da:  Il Popolo Che Non Esiste

Contrassegnato con i tag: , , , , , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam