La vita complicata all’ombra degli ulivi in Palestina

31 OTT 2012

 “Di quante orecchie, di quanti occhi, di quante mani abbiamo bisogno per scrivere di ciò che accade in Palestina. Di quante bocche abbiamo bisogno per parlare della Palestina e ci dispiace che i media non ci aiutino, non raccontano quello che succede qui in Palestina”.

Mohamed Ameera è un coltivatore che con la costruzione del muro a Ni’lin ha già perso 30 dumus di terra e 67 ulivi. Poi succede che di quelli rimasti al di qua del muro ogni tanto qualcuno se ne va a fuoco, bruciato dai lacrimogeni sparati dai soldati israeliani contro chi va a manifestare contro il muro, o semplicemente lanciati verso chi va a vedere con i propri occhi quale è la situazione situazione. E’ successo anche ieri. Questa volta a subire questo lancio è stata la delegazione della Missione di Pace organizzata da Tavola della Pace, accompagnati questa volta da Palestine Youth for Peace & Justice, un gruppo di attivisti locali che cerca di far valere i propri diritti contro l’avanzamento di Israele. Qualche minuto di tensione, niente di più, ma sufficiente per rendersi conto, ancora una volta,cosa significa vivere a ridosso del muro.

Noi siamo di passaggio, Mohamed qui, a Ni’lin, 25 chilometri da Ramallah verso ovest, ci vive e lavora ogni giorno, anzi ogni giorno che gli viene consentito di avvicinarsi ai suoi olivi.

Anche più a nord, nel cuore della West Bank nel villaggio di SinJil, lontano dal confine e dal muro, i contadini di Palestina devono chiedere il permesso per andare a raccogliere le olive. Lo possono fare per un periodo stabilito, in giorni stabiliti. Il perché vengono chiamati “territori occupati” lo capisci quando percorri all’interno la Cisgiordania e ti rendi conto della presenza militare israeliana. “Il 60% della West Bank è controllata da Israele, sarebbe dovuto sotto il controllo palestinese dal ’99″. Ce lo ricordava qualche giorno fa a Betlemme Ray Dolphin rappresentante OCHA, l’Ufficio delle Nazioni Unite per gli Affari Umanitari.

Francesco Cavalli

 

http://www.iljournal.it/2012/la-vita-complicata-allombra-degli-ulivi-di-palestina/403988

Contrassegnato con i tag: , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam