4 prigionieri palestinesi in sciopero della fame nelle carceri israeliane

551

tratto da: http://reteitalianaism.it/reteism/index.php/2020/10/29/4-prigionieri-palestinesi-in-sciopero-della-fame-nelle-carceri-israeliane/

https://www.middleeastmonitor.com/
29 ottobre 2020
Tre prigionieri palestinesi sono in sciopero della fame insieme a Maher Al-Akhras, che si è astenuto dal cibo per 95 giorni, per protestare contro le misure illegali israeliane contro di loro, ha riferito ieri la Palestine Prisoners ’Society (PPS).

Un dipinto murale mostra il prigioniero palestinese  Maher Al-Akhras, che ha fatto uno sciopero della fame per 84 giorni, rifiutando il cibo, al campo profughi di Nuseirat a Gaza City, Gaza, il 18 ottobre 2020. [Mustafa Hassona – Agenzia Anadolu]

Il PPS ha affermato che Al-Akhras sta affrontando un pericoloso deterioramento della sua salute, rilevando che l’occupazione israeliana non sta rispondendo alla sua richiesta di porre fine alla sua detenzione amministrativa, cioè prigione senza accusa o processo.

L’avvocato di Maher, Ahlam Haddad, ha detto di aver presentato un appello martedì alla Corte Suprema israeliana a Gerusalemme, chiedendo l’immediato rilascio del suo cliente e il trasporto in un ospedale nella Cisgiordania occupata.

Al-Akhras ha rifiutato di sottoporsi a qualsiasi controllo sanitario nel suo 95 ° giorno consecutivo senza cibo. Allo stesso tempo, non sono disponibili referti medici sulle condizioni dei suoi organi vitali, ha detto il PPS.

Parlando con Anadolu, la moglie di Maher, Taghreed Al-Akhras, ha detto che le sue condizioni erano sempre più in pericolo, soffriva di gravi crampi al petto, aggiungendo che stava perdendo l’equilibrio e la capacità di parlare insieme alla pressione nelle orecchie.

“Qualche giorno fa, un gruppo di coloni estremisti nei corridoi dell’ospedale ci ha aggrediti con commenti razzisti: io, la madre di Maher e i miei figli. Ci hanno minacciati in modo aggressivo “, ha aggiunto.

Da allora altri tre prigionieri hanno avviato uno sciopero della fame; Mohammed Al-Zagheer che è in sciopero da 11 giorni, Mahmoud Al-Saadi che è il dodicesimo giorno della sua protesta e Basil Al-Rimawi che è entrato nel decimo giorno del suo sciopero, ha detto il PPS, sottolineando che i tre scioperanti della fame sono detenuti nella prigione di Al-Naqab.

Al-Akhras, 49 anni, padre di sei figli di Jenin, è stato incarcerato dal 27 luglio. Al-Zagheer, trentatré anni, di Hebron, è in prigione dal 19 aprile. È padre di tre figli.

Al-Saadi, 40 anni, di Jenin, è in prigione dal 20 maggio. È padre di otto figli. Soffre di dolori ai reni. Al-Rimawi, 24 anni, di Ramallah, è in detenzione da febbraio.

 

4 prigionieri palestinesi in sciopero della fame nelle carceri israeliane

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.