Accordi e speranze di pace

0
83

Un accordo “completo” per un governo di unità nazionale che comprenda tutti i territori palestinesi è stato siglato oggi al Cairo tra Hamas e Fatah dopo due giorni di colloqui. Lo hanno annunciato i negoziatori di entrambe le fazioni.

Si concretizza così il governo di unità nazionale formato lo scorso giugno e rimasto sulla carta a causa della massiccia campagna israeliana di arresti dei membri di Hamas in Cisgiordania e dell’offensiva dell’esercito di Tel Aviv su Gaza in seguito al rapimento e all’uccisione dei tre coloni adolescenti vicino Hebron.

Così l’esecutivo di unità nazionale presieduto da Abu Mazen da oggi subentrerà effettivamente al governo di Hamas nella Striscia di Gaza, prendendo il controllo del valico di Rafah e del corridoio Philadelphia adiacente alla frontiera con l’Egitto. Le modalità di controllo degli altri valichi di frontiera, come ha specificato il presidente dell’ufficio politico di Hamas Moussa Abu Marzouk, saranno invece decise dalle Nazioni Unite e dal governo di unità nazionale, in vista dei colloqui del prossimo mese con Israele.

Nena News

bs200

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

SHARE

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.