Ad ogni giorno la sua illegalità

0

29 gennaio 2013
I rappresentanti israeliani ricevono l’ordine dal proprio governo di non presentarsi all’annuale relazione del Consiglio ONU per i Diritti Umani. Il boicottaggio israeliano è stato il primo caso nella storia di questo meccanismo del Consiglio ONU che ha sede a Ginevra.

30 gennaio 2013
Il Consiglio Onu per i Diritti Umani presenta un rapporto durissimo sulle politiche israeliane di colonizzazione, chiedendone l’approvazione definitiva al Consiglio: immediato congelamento dell’espansione coloniale e ritiro di tutti i coloni israeliani residenti nei Territori Occupati. “Israele, nel rispetto dell’articolo 49 della Quarta Convenzione di Ginevra, deve interrompere tutte le attività coloniali senza precondizioni. E deve avviare subito il ritiro di tutti i coloni nei Territori Occupati”, si legge nel Rapporto. Più che una critica, una vera e propria denuncia che Israele ha però rispedito al mittente, interrompendo definitivamente i rapporti diplomatici con il Consiglio.

5 febbraio 2013
Annuncio da parte della Casa Bianca del primo viaggio ufficiale del presidente Usa in Israele e Territori Occupati.

10 febbraio 2013
Obama vuole venire in Israele? E’ bene che conosca la situazione. Tel Aviv conferma l’intenzione di proseguire con la colonizzazione della Cisgiordania: “Il Ministero della Difesa ha approvato piani per la costruzione di 200 unità abitative a Tekoa e 146 a Nokdim. Obiettivo israeliano è allargare la cintura di colonie tra Gerusalemme e il Sud della Cisgiordania, così da annettere nella pratica una vasta area di territorio palestinese a Sud della Città Santa.

BoccheScucite

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Protected by WP Anti Spam

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.