ALTRI 5 ANNI DI TRATTATO USA RUSSIA SULLE ARMI NUCLEARI

420

tratto da: https://www.remocontro.it/2021/02/04/altri-5-anni-di-trattato-usa-russia-sulle-armi-nucleari/

Ennio Remondino Ennio Remondino  4 Febbraio 2021

 

Entra in vigore oggi l’estensione di cinque anni del New Start, l’accordo tra Russia e Usa che limita gli armamenti nucleari strategici fissando un tetto di 1.550 testate e 700 missili e bombardieri per ciascuno dei due Stati.

Ed è subito ‘Dopo Trump’

La scadenza del trattato firmato nel 2010 dagli allora presidenti di Usa e Russia, Barack Obama e Dmitry Medvedev, era fissata per il 5 febbraio 2021.
Ora l’accordo sarà valido fino al 5 febbraio 2026. L’estensione dello Start è stata annunciata dal ministero degli Esteri russo e dal segretario di Stato americano Antony Blinken.

Nato, ‘contributo stabilità internazionale’

La Nato «accoglie con favore e sostiene pienamente l’accordo tra gli Stati Uniti e la Federazione Russa per estendere il nuovo trattato Start per cinque anni, ritenendo che la nuova intesa contribuisca alla stabilità internazionale e ribadendo il sostegno alla sua continua applicazione e ad un dialogo tempestivo e attivo su come migliorare la stabilità strategica».

L’inizio di un percorso

Il Dipartimento della Difesa americano, in una nota, ha fatto sapere che l’estensione del trattato New START con la Federazione Russa «può essere visto come l’inizio di un percorso rivolto ad affrontare le questioni relative agli equilibri nucleari e geostrategici internazionali».
«Il presidente (Biden, NdR) ha chiarito che la proroga di New START è l’inizio dell’opera di risoluzione delle questioni relative alla stabilità nucleare e strategica», ha dichiarato il portavoce del Pentagono, John Kirby.
Stando a quanto riferito dai vertici del Dipartimento di Stato, l’estensione sarà anche garanzia per gli Stati Uniti, che hanno così ottenuto la verificabilità dei limiti sull’arsenale nucleare russo.

Il mondo più sicuro

«L’estensione di cinque anni del New START rende gli Stati Uniti e il mondo intero più sicuri», scrive il segretario di Stato Antony Blinken su Twitter. La Russia augura che la nuova intesa sul New START possa mettere fine alla tendenza (presidenza Trump) «al volersi disfare dei meccanismi di controllo sugli armamenti e ha confermato la propria disponibilità a collaborare con gli Stati Uniti per rafforzare la stabilità strategica globale».
Il New START era entrato in vigore nel 2011 con nuova scadenza il 5 febbraio 2026. È l’unico accordo legalmente vincolante sul controllo degli armamenti nucleari tra i due Paesi che possiedono i più grandi arsenali atomici.

Ripetiamo: l’accordo prevede che Stati Uniti e Russia riducano il proprio arsenale nucleare a 700 missili, 1.550 testate e 800 lanciatori.

 

Ennio Remondino

ENNIO REMONDINO

Giornalista dalla carta stampata alla radio televisione per finire al web. Inviato speciale al Tg1 tra terrorismo, trame e mafia, corrispondente estero Rai per ‘Europa centro sud orientale’ con sedi successive a Belgrado, Gerusalemme, Berlino e Istanbul. Reporter nelle guerre balcaniche, dall’assedio di Sarajevo ai bombardamenti Nato sulla Jugoslavia per il Kosovo, in Iraq, Medio Oriente, Afghanistan. Ora, ‘diversamente giovane’, Remocontro.it per non perdere il vizio

 

Altri 5 anni di trattato Usa Russia sulle armi nucleari

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.