ANCORA I PROIETTILI CONTRO LE PIETRE. UN RAGAZZO PALESTINESE GRAVISSIMO ALL’ OSPEDALE DI HEBRON

sabato 15 marzo 2014

 immagine1

I soldati israeliani sparano, ‘ferito criticamente’ un adolescente palestinese

Pubblicato ieri (aggiornato) 14/03/2014 20:00

HEBRON (Ma’an) – I soldati israeliani hanno sparato e ferito gravemente un adolescente palestinese durante una protesta a Beit Ummar a nord di Hebron venerdì, medici hanno detto.

Fonti mediche dell’ ospedale Al-Ahli di Hebron hanno detto a Ma’an che Mohammad Abu Ayyash, 16 anni, è stato colpito con un proiettile dal vivo vicino all’ orecchio, penetrandogli nella testa. Si dice sia in una condizione critica, i medici hanno aggiunto.

Una portavoce dell’esercito israeliano ha detto che “circa 70 palestinesi hanno scagliato pietre contro le forze di sicurezza, che hanno risposto con mezzi di dispersione antisommossa. Un istigatore principale ha scagliato un ordigno esplosivo contro i soldati, e gli hanno sparato alle estremità inferiori. ” Ha aggiunto che l’adolescente è stato “leggermente ferito” e che le notizie che era stato sparato alla testa erano “sbagliate”, ma non era a conoscenza in quale ospedale era in cura.

Beit Ummar è stato un luogo di tensione nelle ultime settimane a causa di “chiusura e l’erezione di barriere lungo la strada principale della città, impedendo ai locali di viaggiare.

Lunedi ‘, i soldati israeliani nella Cisgiordania occupata hanno ucciso almeno due palestinesi. Saji Darwish, 18 anni, è stato ucciso dopo essere stato colpito nei pressi di Ramallah, mentre Raed Alaa Addin Zieter, 38 anni, è stato ucciso presso il Ponte Allenby con la Giordania. Un altro palestinese è stato ucciso durante un incidente d’auto in circostanze controverse vicino a Tulkarem il lunedi, con le fonti di sicurezza palestinesi dicendo che gli israeliani hanno aperto il fuoco sulla vettura prima dello schianto, una versione che l’esercito israeliano ha negato.

Le forze militari israeliane utilizzano abitualmente “forza eccessiva, arbitraria e brutale” contro i palestinesi nella West Bank occupata , con alcuni omicidi pari a crimini di guerra, ha detto Amnesty International in febbraio.

Tratto da:  Il Popolo Che Non Esiste

………………………………………………………………………………

ARTICOLO ORIGINALE

http://www.maannews.net/eng/ViewDetails.aspx?ID=681538

Israeli soldiers ‘shoot, critically injure’ Palestinian teen

Published yesterday (updated) 14/03/2014 20:00

immagine1(MaanImages/file)

HEBRON (Ma’an) — Israeli soldiers shot and critically injured a Palestinian teenager during a protest in Beit Ummar north of Hebron on Friday, medics said.

Medical sources in al-Ahli hospital in Hebron told Ma’an that Mohammad Abu Ayyash, 16, was shot with a live bullet near his ear which penetrated his head.

He is said to be in a critical condition, medics added.

An Israeli army spokeswoman said “approximately 70 Palestinians hurled rocks at security forces, who responded with riot dispersal means. A main instigator hurled an explosive device at the soldiers, and they fired at his lower extremities.”

She added that the teenager was “lightly injured” and reports of him being shot in the head were “wrong,” but was not aware of which hospital he was being treated in.

Beit Ummar has been a site of tension in recent weeks due to Israeli forces’ closure and erection of barriers along the town’s main road, preventing locals’ abilities to travel.

On Monday, Israeli soldiers in the occupied West Bank shot dead at least two Palestinians.

Saji Darwish, 18, was killed after being shot near Ramallah, while Raed Alaa Addin Zieter, 38, was shot dead at the Allenby Bridge crossing with Jordan.

Another Palestinian was killed during a car accident in disputed circumstances near Tulkarem on Monday, with Palestinian security sources saying that Israelis opened fire on the car prior to the crash, a claim the Israeli military denied.

Israeli military forces routinely use “unnecessary, arbitrary and brutal force” against Palestinians in the occupied West Bank, with some killings amounting to war crimes, Amnesty International said in February.

 

Contrassegnato con i tag: ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.