Assurdo, Normale, Straordinario

Martedì 09 Ottobre 2012 10:17

 Assurdo, Normale, Straordinario

Palestina/Israele

Tre parole per esprimere concetti molti diversi tra loro, in quasi tutte le parti del mondo ma non qui. Ogni volta che torno in Palestina mi stupisco di come questi tre concetti qui si confondano tra loro, a volte si fondano, fino ad essere indistinguibili, fino a perdere di significato. Un soldato dello stato israeliano che fa la sentinella in una specie di gabbiotto stile portineria, all’entrata di un avamposto illegale persino per la legge israeliana.

Lo stato impiega i suoi soldati per difendere una specie di villaggio, costruito illegalmente su terra che non appartiene a quei coloni. Un soldato che più volte vediamo prendere ordini da un colono, addetto alla sicurezza dell’avamposto illegale, quasi fosse un suo superiore e non un conclamato criminale che infrange la legge dello stato israeliano.  Ai coloni israeliani nei territori occupati viene permesso di avere e portare in giro armi da guerra, per la loro sicurezza. Calcolando che molti di loro sono criminali persino per la legge israeliana e alcuni persino accusati di attentati dinamitardi in scuole di Gerusalemme, è un po’ come se in Italia lo stato permettesse ai camorristi di portare armi perché invischiati in un attività pericolosa. Tutto questo verrebbe percepito come ASSURDO pressoché ovunque, mentre qui è la triste NORMALE quotidianità.

Alcuni coloni aggrediscono a sassate un gruppo di palestinesi, internazionali ed attivisti israeliani perché hanno avuto l’ardire di passare in terre palestinesi vicino ai confini del loro avamposto illegale. Uno di loro è il protagonista di molte aggressioni, armato di slingshot o di bastoni, negli ultimi mesi, persino a danni di ragazzini con meno di dieci anni. Quando la polizia giunge sul posto allertata dagli attivisti israeliani e arresta uno degli aggressori, per i palestinesi, gli internazionali e persino gli attivisti è una sorpresa che viene accolta con grida di gioia. Per una volta la legge viene applicata a dovere, la giustizia viene fatta rispettare e questo è STRAORDINARIO. Il comportamento di polizia e soldati che viene considerato scontato e NORMALE più o meno ovunque qui è a dir poco raro e di certo STRAORDINARIO.

Durante un appostamento notturno per cercare di documentare i lavori di ampliamento di un avamposto illegale, due coloni travestiti da soldati, fanno una specie di incursione con una jeep nel vicino villaggio palestinese per cercare di capire se qualche palestinese o internazionale sta osservando i loro lavori illegali. Ci avvertono e corriamo nella notte al villaggio, arrivando giusto in tempo per accertarci che i coloni non stiano creando problemi, oltre al comprensibile trambusto e alla preoccupazione che la loro incursione suscita in tutto il villaggio. Non appena si allontanano sgommando, un palestinese si avvicina a noi e ci offre un bicchiere di tè caldo. Su di un vassoio ci sono 4 bicchieri di tè caldo, uno per ognuno di noi internazionali. E’ chiaro che mentre un palestinese ci chiamava alcuni minuti prima per avvertirci dell’incursione, e alcuni altri abitanti si preoccupavano di prendere torce ed uscire dalle case per assicurarsi che i coloni non facessero danni, qualcuno deve avere pensato di mettere su del tè per accoglierci come l’ospitalità araba locale comanda. Ritengo STRAORDINARIO che qualcuno in un momento così teso e concitato abbia pensato a come accoglierci. Qui tutto questo è NORMALE.

Alcuni giorni fa alcuni soldati dell’esercito israeliano, che occupa militarmente le terre palestinesi e ne uccide mediamente un abitante al giorno a Gaza, hanno diviso alcuni attivisti israeliani accorsi ad una manifestazione per rivendicare i diritti degli abitanti palestinesi dei territori occupati, da coloni israeliani che abitano illegalmente i territori palestinesi e con frequenza quotidiana ne attaccano gli abitanti palestinesi. Questo evento è NORMALE, perché è normale che i coloni degli avamposti escano ad attaccare i palestinesi ogni volta che questi osano reclamare i loro più basilari diritti. E’ un evento ASSURDO perché i coloni che si macchiano di queste aggressioni possono agire indisturbati sicuri di essere esenti da qualsiasi conseguenza, anche se soldati e membri delle varie forze dell’ordine israeliane assistono agli eventi. E’ un evento STRAORDINARIO perché una volta tanto i soldati non si sono macchiati di esplicita e scandalosa connivenza con le azioni criminali dei coloni. Tutto in unico singolo evento.

Non c’è niente da fare, credo che potrò tornare qui mille volte e mille volte rimanere confuso e stordito da come in questa terra STRAORDINARIO, NORMALE ed ASSURDO si confondano sino a perdere significato.

P.

http://www.operazionecolomba.it/palestina-israele/1381-assurdo-normale-straordinario.html

Contrassegnato con i tag:

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam