ATTACCATA DI NUOVO LA MARCIA …

0
361

tratto da: Lorenzo Amato

sabato 1 agosto 11:12

WEST BANK – Diversi giovani palestinesi hanno riportato ferite da proiettile e dozzine sono rimasti intossicati per l’esposizione ai gas lacrimogeni venerdì, il primo giorno di Eid al-Adha, quando le forze di occupazione israeliane (IOF) hanno represso la marcia settimanale nella città di Kafr Qaddum, a est di Qalqilya.

Il funzionario locale Murad Shetaiwi ha detto che i soldati israeliani hanno fatto irruzione nella città e hanno fatto piovere sui partecipanti alle marce raffiche di granate stordenti e lacrimogeni, sparando proiettili vivi e rivestiti di gomma contro di loro.

Shetaiwi ha aggiunto che sette giovani manifestanti sono stati feriti da proiettili di gomma e dozzine hanno sono rimasti intossicati per l’esposizione ai fumi dei gas lacrimogeni.

I partecipanti portavano bandiere e cartelli e cantavano slogan che condannavano l’intenzione di Israele di annettere le terre della Cisgiordania e chiedevano la riapertura della strada principale della città, che è stata bloccata per oltre 16 anni.

In un episodio separato, lo IOF lo stesso giorno ha impedito ai cittadini palestinesi di eseguire la preghiera dell’Eid sulle loro terre nel villaggio di Hares, a ovest di Salfit.

Secondo fonti locali, decine di cittadini hanno eseguito la preghiera dell’Eid e ascoltato il khutba all’ingresso principale del villaggio dopo che l’IOF ha impedito loro di raggiungere le loro terre, che l’esercito israeliano intende rubare per progetti di insediamento.

 

 

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.