Attivista francese entra in sciopero della fame per protestare contro i piani israeliani di demolizione di Khan al-Ahmar

0

15 settembre 2018 | http://english.wafa.ps/page.aspx?id=8RTRSsa99132688974a8RTRSs

GERUSALEMME, 15 settembre 2018 (WAFA) – Un attivista franco-americano ha iniziato uno sciopero della fame venerdì, dopo essere stato detenuto dalla polizia israeliana quando attivisti nel villaggio di Khan al-Ahmar, a est di Gerusalemme, hanno bloccato i bulldozer israeliani cercando di chiudere le strade verso il villaggio, riporta Abdullah Abu Rahmeh, della campagna “Save Khan al-Ahmar”.

Ha detto a WAFA che Frank Romano, professore di giurisprudenza all’Università di Parigi e autore di “Love and Terror in the Middle East”, è stato detenuto insieme ad altri quattro palestinesi quando hanno affrontato la polizia israeliana e i bulldozer che tentavano di bloccare le strade del villaggio, nei piani di demolizione di Israele al fine di sostituirlo con una colonia.

Romano, che vive in Francia ma è anche cittadino americano, è stato portato in una stazione di polizia nel vicino insediamento illegale di Ma’ale Adumim prima di essere trasferito alla stazione di polizia russa composta a Gerusalemme Ovest, dove la sua detenzione è stata prolungata per quattro giorni.

Abu Rahmeh ha detto che Romano ha iniziato uno sciopero della fame che terminerà quando Israele annullerà la decisione di demolire Khan al Ahmar.

Romano è stato attivo, 24 ore su 24, nella veglia di Khan al-Ahmar, che i palestinesi e gli attivisti internazionali stanno osservando, in solidarietà, da quando la Corte Suprema israeliana ha dato il via libera all’esercito israeliano il 5 settembre, per la demolizione del villaggio beduino palestinese e lo spostamento dei suoi residenti.

La decisione di demolire Khan al-Ahmar ha generato una diffusa reazione internazionale, che esorta Israele a non procedere con la demolizione del villaggio e la costruzione di un insediamento al suo posto, poiché avrebbe un impatto catastrofico sul futuro e sulla pace della regione.

Il senatore americano Dianne Feinstein ha twittato giovedì dicendo “Israele non deve demolire la comunità palestinese di Khan al Ahmar. L’unica ragione per distruggere questa comunità è espandere gli insediamenti israeliani vicini e dividere la Cisgiordania a metà. Il potenziale per la pace dipende da quello che succede a Khan al Ahmar. ”

M.K.

 

Attivista francese entra in sciopero della fame per protestare contro i piani israeliani di demolizione di Khan al-Ahmar

Attivista francese entra in sciopero della fame per protestare contro i piani israeliani di demolizione di Khan al-Ahmar

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Protected by WP Anti Spam

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.