Attivista francese entra in sciopero della fame per protestare contro i piani israeliani di demolizione di Khan al-Ahmar

0

15 settembre 2018 | http://english.wafa.ps/page.aspx?id=8RTRSsa99132688974a8RTRSs

GERUSALEMME, 15 settembre 2018 (WAFA) – Un attivista franco-americano ha iniziato uno sciopero della fame venerdì, dopo essere stato detenuto dalla polizia israeliana quando attivisti nel villaggio di Khan al-Ahmar, a est di Gerusalemme, hanno bloccato i bulldozer israeliani cercando di chiudere le strade verso il villaggio, riporta Abdullah Abu Rahmeh, della campagna “Save Khan al-Ahmar”.

Ha detto a WAFA che Frank Romano, professore di giurisprudenza all’Università di Parigi e autore di “Love and Terror in the Middle East”, è stato detenuto insieme ad altri quattro palestinesi quando hanno affrontato la polizia israeliana e i bulldozer che tentavano di bloccare le strade del villaggio, nei piani di demolizione di Israele al fine di sostituirlo con una colonia.

Romano, che vive in Francia ma è anche cittadino americano, è stato portato in una stazione di polizia nel vicino insediamento illegale di Ma’ale Adumim prima di essere trasferito alla stazione di polizia russa composta a Gerusalemme Ovest, dove la sua detenzione è stata prolungata per quattro giorni.

Abu Rahmeh ha detto che Romano ha iniziato uno sciopero della fame che terminerà quando Israele annullerà la decisione di demolire Khan al Ahmar.

Romano è stato attivo, 24 ore su 24, nella veglia di Khan al-Ahmar, che i palestinesi e gli attivisti internazionali stanno osservando, in solidarietà, da quando la Corte Suprema israeliana ha dato il via libera all’esercito israeliano il 5 settembre, per la demolizione del villaggio beduino palestinese e lo spostamento dei suoi residenti.

La decisione di demolire Khan al-Ahmar ha generato una diffusa reazione internazionale, che esorta Israele a non procedere con la demolizione del villaggio e la costruzione di un insediamento al suo posto, poiché avrebbe un impatto catastrofico sul futuro e sulla pace della regione.

Il senatore americano Dianne Feinstein ha twittato giovedì dicendo “Israele non deve demolire la comunità palestinese di Khan al Ahmar. L’unica ragione per distruggere questa comunità è espandere gli insediamenti israeliani vicini e dividere la Cisgiordania a metà. Il potenziale per la pace dipende da quello che succede a Khan al Ahmar. ”

M.K.

 

Attivista francese entra in sciopero della fame per protestare contro i piani israeliani di demolizione di Khan al-Ahmar

Attivista francese entra in sciopero della fame per protestare contro i piani israeliani di demolizione di Khan al-Ahmar

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.