Archivi dell'Autore: rss

  • COME IN UN LAGER – di Tonio Dell’Olio (0)

    22/11/17 • Primo Piano Esperienze Testimonianze

    21 novembre 2017 – Tonio Dell’Olio Ieri sera due amici immigrati in attesa di riconoscimento di asilo dopo più di un anno di convivenza presso la Cittadella di Assisi, per la prima volta, mi hanno spontaneamente raccontato delle violenze subite in Libia. Mi hanno dapprima mostrato un video registrato nei giorni scorsi e inviato loro […]

  • ISRAELE. Un rifugiato vale 5mila dollari (0)

    22/11/17 • Primo Piano

    22 nov 2017 La stampa israeliana rende noto il piano votato dal governo Netanyahu domenica: 5mila dollari al Rwanda per ogni richiedente asilo deportato. Così il premier prova a scavalcare la Corte Suprema Richiedenti asilo africani nel centro di detenzione di Holot, nel deserto del Negev [Foto: Jim Hollander/EPA] della redazione Roma, 22 novembre 2017, […]

  • La Palestina si sta muovendo per interrompere tutti i rapporti con gli USA (0)

    22/11/17 • Primo Piano

    22/11/2017   MEMO. La minaccia da parte della Palestina arriva dopo che gli USA si sono attivati per chiudere gli uffici della Organizzazione per la Liberazione della Palestina a Washington.  La Palestina ha minacciato di interrompere “tutti i rapporti” con gli USA dopo un avvertimento da parte di questi ultimi di voler chiudere gli uffici di […]

  • Siria, “esperti” e George Monbiot (0)

    22/11/17 • Primo Piano

    Una bambina tra le macerie di un edificio danneggiato nella cittadina della Siria settentrionale di al-Bab, , 28 febbraio 2017. REUTERS/Khalil Ashawi   di Jonathan Cook –  21 novembre 2017 Il giornalista d’inchiesta Gareth Porter ha pubblicato due esclusive la cui importanza è molto maggiore di quanto possa apparire a prima vista. Riguardano il bombardamento […]

  • Trump ricatta Abu Mazen: «Negozia o ti caccio dagli Usa» (0)

    21/11/17 • Primo Piano

    21 nov 2017 A rischio la sede dell’Olp a Washington se Ramallah non accetta le condizioni israeliane. Intanto la Lega araba fa sua la narrativa saudita: condannati Tehran e Hezbollah Palestinesi protestano contro Trump a Hebron, febbraio 2017. (Foto: Reuters) di Michele Giorgio   il Manifesto Gerusalemme, 21 novembre 2017, Nena News – «Non accetteremo alcuna estorsione […]

  • Le forze israeliane mandano avvisi di sgombero a 300 palestinesi in un villaggio beduino (0)

    21/11/17 • Primo Piano

    NOVEMBRE 18, 2017 Ma’an News 17 novembre 2017 BETLEMME (Ma’an) – Secondo l’agenzia di informazioni Wafa, di proprietà dell’ANP, venerdì le autorità israeliane avrebbero distribuito avvisi di sgombero a tutti i 300 palestinesi residenti nel villaggio beduino di Jabal al-Baba, nel distretto centrale di Gerusalemme della Cisgiordania occupata. La Wafa ha riferito che il personale […]

  • Espulsione rinviata – di Amira Hass (0)

    21/11/17 • Primo Piano

    Una protesta contro l’evacuazione di alcune abitazioni nell’insediamento di Ofra, in Cisgiordania, durante un’operazione condotta dell’esercito israeliano, febbraio 2017. (Ronen Zvulun, Reuters/Contrasto) CISGIORDANIA Espulsione rinviata Amira Hass, giornalista 20 novembre 2017 17.24 Una mia amica ha fatto un sogno in cui i soldati e i coloni israeliani facevano irruzione nella sua casa nella città vecchia di Nablus, […]

  • Non pedalare per i crimini israeliani (0)

    21/11/17 • Video

      invictapalestina Pubblicato il 20 nov 2017   Guarda, Condividi, Diffondi gli altri video di INVICTAPALESTINA: http://www.youtube.com/user/invictapa…

  • Israele sta per tagliare l’approvvigionamento idrico a un villaggio palestinese al fine di prendere possesso dei terreni agricoli (0)

    21/11/17 • Primo Piano Strillo

    NOVEMBRE 17, 2017 Nir Hasson 16 novembre, 2017, Haaretz Dopo che un checkpoint verrà posto più in profondità nell’area palestinese, i residenti di Al Walaja non potranno più accedere alla locale sorgente o ai loro campi [posti] al di là del posto di controllo. Israele ha comunicato ai residenti del villaggio palestinese al-Walaja, a sud di Gerusalemme, […]

  • AL-DENIEDEEN : PALESTINA DESIDERATA, PALESTINA NEGATA: QUANDO IL DISSENSO È UN CRIMINE (0)

    20/11/17 • Primo Piano Esperienze Testimonianze

    AL-DENIEDEEN PALESTINA DESIDERATA, PALESTINA NEGATA: QUANDO IL DISSENSO È UN CRIMINE di Marta Bellingreri Le stesse domande ripetute all’infinito, a volte urlando, a volte pronunciandole con indifferenza. La routine della frontiera israeliana quando, dopo un’occhiata al passaporto, il soldato di turno decide di farti passare una giornata diversa: “You have to wait in that room, […]