Ayelet Waldman ‘sfida’ Israele ad accogliere lei e lasciare fuori suo marito Michael Chabon

dims-2000x1000

News di Naomi Zeveloff, 3 maggio 2017

Dopo le notizie su Israele che sta bloccando i turisti che cercano di visitare la Cisgiordania palestinese, la scrittrice Ayelet Waldman ha sfidato Israele a non far entrare lei e suo marito, il vincitore del Pulitzer Michael Chabon, in un viaggio imminente nel mese di giugno.

Waldman martedì scorso ha tweettato:

tweet – Israele proibisce l’ingresso a turisti che, come mio marito Michael Chabon, si oppongono agli insediamenti. Netanyahu: dobbiamo atterrare a giugno

Haaretz martedì ha riferito  che Israele sta portando “il controllo delle frontiere a nuovi parametri”, respingendo i turisti all’aeroporto Ben Gurion. Il Ministero dell’Interno inoltre tenta di contrastare tour operatos di gruppi che vogliono prenotare alberghi a Betlemme, un luogo popolare per i turisti cristiani in Cisgiordania.

Michael Chabon e Ayelet a Hebron

Waldman e Chabon sono voci critiche riguardo il trattamento che Israele riserva ai palestinesi. La coppia ha realizzato un progetto per portare gli scrittori di tutto il mondo a testimoniare in prima persona l’occupazione israeliana. I loro scritti sono raccolti in un nuovo libro pubblicato nel cinquantesimo anniversario dell’occupazione, intitolato “Regno di olive e cenere”.

Max A. Cherney , 3 maggio 2017

 

La scrittrice di Berkeley, Ayelet Waldman,  critica di sinistra di Israele,  ha sfidato lo stato ebraico a bloccare il marito Michael Chabon, scrittore e vincitore del premio Pulitzer, dall’entrare in Israele nel viaggio programmato per il mese di giugno.

“Penso che sia considerato deprecabile dire, come molti israeliani, che sei contro all’occupazione illegale”, ha detto la Waldman a J. in un’intervista telefonica. “Costruire insediamenti  è attività illegale, quindi ogni insediamento è essenzialmente criminale. L’idea che un paese che si definisce  una democrazia vieti l’ingresso a persone che si oppongono all’attività criminale, è spregevole”.

Israele non può impedire alla Waldman di entrare, perché ha la cittadinanza israeliana. Ma Chabon con ce l’ha.

All’inizio di marzo, la Knesset di Israele ha approvato una legge che vieta l’ingresso a stranieri che pubblicamente chiedono il boicottaggio di Israele o dei suoi insediamenti. Haaretz martedì ha riferito che Israele, con i suoi divieti turistici, sta sottoponendo il controllo delle frontiere a “nuove regole” .

Sia la Waldman che Chabon sono voci critiche su come   Israele tratta i palestinesi. Dopo una visita in Cisgiordania, Chabon ha descritto l’occupazione israeliana “la cosa peggiore che abbia mai visto, in puri termini di ingiustizia”.

Chabon e la Waldman hanno co-pubblicato una raccolta di saggi dal titolo “Regno di olive e cenere”, che sarà pronta disponibile dal 30 maggio, che segna i 50 anni dalla Guerra dei Sei giorni e dell’occupazione israeliana della Cisgiordania e di Gaza.

 

La Waldman ha detto: “Ho appena acquistato biglietti aerei e l’occupazione mi maledice perché amo Israele. Sono israeliana e voglio stare vicina a Israele  per sempre”.

 

KINGDOM OF OLIVES AND ASH: WRITERS CONFRONT THE OCCUPATION

 

Una raccolta di saggi che testimonia il costo umano di cinquant’anni di occupazione israeliana della Cisgiordania e di Gaza.

Nel KINGDOM OF OLIVES AND ASH, Michael Chabon e Ayelet Waldman, hanno collaborato con l’ONG israeliana Breaking the Silence – un’organizzazione composta da ex soldati israeliani che hanno servito nei territori occupati e hanno visto in prima persona l’ingiustizia – e altri   scrittori illustri per raccontare storie del popolo che vive nei territori occupati.

KINGDOM OF OLIVES AND ASH comprende contributi di altri storici prestigiosi tra cui: Colum McCann, Jacqueline Woodson, Colm Toibin, Geraldine Brooks, Dave Eggers, Hari Kunzru, Raja Shehadeh, Mario Vargas Llosa e Assaf Gavron, oltre chiaramente a quelli dei due autori. Attraverso questi racconti,  i lettori acquisiranno una visione particolare delle narrazioni oltre la retorica della distruzione oscurata dai media, con una più profonda comprensione del conflitto come è vissuto dalle persone che vivono nei territori occupati.

Product Details

ISBN: 9780062431783
ISBN 10: 0062431781
Imprint: Harper Perennial
On Sale: 05/30/2017
Trimsize: 6 in (w) x 9 in (h) x 1.12 in (d)
Pages: 448
List Price: 16.99 USD
BISAC1: LITERARY COLLECTIONS / Essays
BISAC2: POLITICAL SCIENCE / Human Rights
BISAC3: LITERARY COLLECTIONS / Middle Eastern

 

Traduzione Simonetta Lambertini – invictapalestina.org

Recensione del libro: Dalla presentazione della casa editrice, versione inglese.

Fonti:

http://forward.com/fast-forward/370741/ayelet-waldman-dares-israel-to-keep-her-and-husband-michael-chabon-out/

http://www.jweekly.com/2017/05/03/ayelet-waldman-to-israel-go-ahead-i-dare-you/

 

 

 

Ayelet Waldman ‘sfida’ Israele a accogliere lei e lasciare fuori suo marito Michael Chabon

https://www.invictapalestina.org/archives/27968

Contrassegnato con i tag: , , , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam