Battir: l’Alta Corte sposta il Muro

adminSito  sabato 15 dicembre 2012 10:34
Il villaggio palestinese di Battir (Foto: Emma Mancini, Nena News)

Giovedì i giudici israeliani hanno imposto allo Stato di Israele di modificare il percorso della barriera di separazione per non distruggere le bellezze del villaggio.

dalla redazione

Betlemme, 15 dicembre 2012, Nena News – Il villaggio palestinese di Battir potrebbe salvarsi dal Muro di Separazione. Giovedì, l’Alta Corte israeliana ha imposto allo Stato di Israele di ridisegnare il percorso della barriera lungo il villaggio palestinese alle porte di Betlemme.

Già in passato la Corte aveva imposto un cambiamento nel tracciato del Muro, accogliendo la petizione presentata dalla comunità di Battir, da tempo impegnata insieme all’Unesco nella salvaguardia delle bellezze naturali ed architettoniche del villaggio.

Nella sentenza di giovedì, i giudici hanno bacchettato Tel Aviv e la minaccia che il Muro rappresenterebbe per un villaggio di epoca romana, il cui sistema di irrigazione e i bellissimi terrazzamenti sono da tempo protetti da un progetto dell’Unesco.

“Alla luce del carattere unico della regione in questione, sarebbe meglio che i funzionari della sicurezza analizzassero meglio la questione di quale tipo di difesa e di dispositivi per la sicurezza utilizzare in quel settore”, il giudizio della Corte che ha concesso al Ministero della Difesa novanta giorni per rispondere.

Battir, Sud Ovest di Betlemme, è un villaggio incantevole, arroccato su una collina fatta di antichi terrazzamenti romani e con ai piedi una verde vallata, fertile e ricca. A fare passi concreti per preservare questa eredità storica e culturale è l’Unesco che, all’inizio di dicembre, ha informato l’Autorità Palestinese che accelererà il processo per riconoscere le terrazze di Battir come patrimonio mondiale dell’umanità.

I 6.000 abitanti di Battir sperano che questo riconoscimento ponga fine alla lunga battaglia che conducono da anni contro il piano israeliano di costruire il Muro di Separazione sulle terre del villaggio. Una speranza che l’Alta Corte israeliana ha reso più concreta. Nena News

http://nena-news.globalist.it/Detail_News_Display?ID=44232&typeb=0&Battir-l’Alta-Corte-sposta-il-Muro

Contrassegnato con i tag: , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam