Ben Gvir tenta di assaltare la stanza di un palestinese ferito e ricoverato al Rambam Hospital di Haifa

242

Articolo pubblicato originariamente da Arab 48

Decine di attivisti israeliani di destra, guidati da Itamar Ben Gvir, hanno partecipato a una manifestazione provocatoria davanti all’ospedale Rambam di Haifa, dove giaceva un ferito di Jenin, colpito dalle forze di sicurezza israeliane.

Bin Gvirr ha fatto irruzione nell’ospedale e ha cercato di raggiungere la stanza del ferito Daoud Al-Zubaidi, fratello del prigioniero Zakaria Al-Zubaidi, uno dei sei prigionieri del carcere “Jalboa” che erano evasi attraverso il Tunnel della Libertà.

Fonti locali hanno riferito che Bin Ghvir ha lasciato l’ospedale di Rambam dopo che non è riuscito a penetrare nella stanza di Al-Zubaidi, che si trova al pronto soccorso in condizioni gravi.

La provocazione dell’estrema destra israeliana e il suo tentativo di prendere d’assalto la stanza di Al-Zubaidi è la conseguenza di un tweet postato da Ben Gvir su “Twitter”, in cui chiedeva una manifestazione davanti all’ospedale “Rambam”.

Vale la pena ricordare che le autorità israeliane hanno informato la famiglia del ferito, Daoud Al-Zubaidi, del campo di Jenin, che era “trattenuto” da loro ed era in gravi condizioni.

L’agenzia  stampa palestinese “Wafa” ha citato la famiglia di Al-Zubaidi questa sera, sabato 14 maggio, che “Daoud è stato trasferito dal campo di Jenin a un ospedale all’interno del territorio del 48 a causa della gravi condizioni dopo essere stato ferito durante l’assalto delle forze di occupazione del campo di Jenin, e oggi è stato trattenuto”.

La sua famiglia ha indicato che “le sue condizioni di salute sono molto gravi, poiché ieri gli hanno sparato all’addome ed è stato trasferito al Rambam Hospital di Haifa”

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.