Bombe israeliane su Gaza

L’aviazione di Tel Aviv ha attaccato due siti militari in risposta a missili lanciati su Ashkelon. L’assedio egiziano, intanto, provoca la perdita di 230 milioni di dollari al mese.

adminSito
lunedì 28 ottobre 2013 09:37
immagine1

(Foto di repertorio)

dalla redazione

Gerusalemme, 28 ottobre 2013, Nena News – Questa mattina l’aviazione israeliana ha bombardato due postazioni di lancio di missili a Nord della Striscia di Gaza, in risposta a quattro razzi caduti oggi in territorio israeliano, nella città di Ashkelon. Secondo fonti palestinesi, una persona è rimasta ferita nell’attacco israeliano.

Intanto, sul piano economico, giungono i dati del governo di Gaza sulla perdita causata dalla distruzione dei tunnel di collegamento tra la Striscia e l’Egitto. Secondo l’esecutivo di Hamas, ogni mese la popolazione gazawi perde 230 milioni di dollari: “Ad essere colpiti sono tutti i settori economici e produttivi, dall’industria all’agricoltura, dal commercio all’edilizia”, ha spiegato Hatem Oweida, vice ministro dell’Economia.

Dopo la caduta del presidente Morsi e del regime dei Fratelli Musulmani al Cairo, il nuovo esecutivo figlio del golpe militare guidato dal generale Al-Sisi ha imposto a Gaza dure punizioni, per il sostegno garantito da Hamas al governo islamista. In pochi mesi centinaia di tunnel sono stati distrutti, impedendo l’ingresso di materiali edili, di carburante e di medicinali. 

Secondo i dati snocciolati da Oweida, ciò ha provocatoun’impennata del tasso di disoccupazione che potrebbe superare il 43% se i tunnel continueranno a restare chiusi. Ad essere danneggiate anche le entrate finanziarie pubbliche che “hanno subito un declino dalla età del 2013 ad oggi”.

Ma a subire le conseguenze peggiori è la popolazione gazawi, un milione e 700mila persone strette tra due assedi, quello israeliano e – ora – quello egiziano. La mancanza di carburante e l’aumento del suo prezzo impedisce il normale funzionamento degli ospedali, mentre la ricostruzione di scuole e asili distrutti durante l’operazione israeliana Colonna di Difesa del novembre 2012 è stata sospesa per la mancanza di materiali edili. Nena News

http://nena-news.globalist.it/Detail_News_Display?ID=89550&typeb=0&Bombe-israeliane-su-Gaza

Contrassegnato con i tag:

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam