Boycott Israel: a Teheran l’impegno di venti Paesi per la Palestina

Monday, 03 October 2011 09:51 Emma Mancini (Alternative Information Center)

Il mondo arabo e non si impegna al boicottaggio dei prodotti israeliani per sostenere la causa palestinese. È la promessa uscita dalla quinta Conferenza Internazionale in Sostegno all’Intifada Palestinese, conclusasi sabato a Teheran.

Le delegazioni parlamentari presenti hanno chiesto l’approvazione di nuove leggi in venti diversi Paesi arabi, musulmani e non al fine di imporre una sorta di embargo ai prodotti delle compagnie israeliane e alle attività di istituzioni o organizzazioni dello Stato di Israele. Ma non solo: al bando anche società e compagnie estere affiliate in maniera più o meno diretta con l’economia di Tel Aviv.

Al meeting iraniano a sostegno della resistenza palestinese hanno partecipato delegazioni provenienti da tutto il mondo, non solo da quello musulmano: Qatar, Libano, Siria, Iraq, Indonesia, Kuwait, Paraguay, Zimbabwe, Zanzibar, Comoros, Malawi, Egitto, Oman, Costa d’Avorio, Messico, Malesia, Giordania, Kyrgyzstan, Cuba, Sudan, Bolivia,Ungheria, Colombia, Tanzania, Pakistan, Sri Lanka, Isole Maldive, Sierra Leone e Afghanistan.

Una tavola rotonda che ha spaziato da un confine all’altro del pianeta e che ha chiamato al boicottaggio concreto e intensivo dell’economia israeliana e del regime sionista: “Tutti gli Stati islamici devono prestare attenzione alla questione – si legge nella dichiarazione finale della commissione parlamentare della Conferenza – e devono adottare misure per bloccare l’importazione di beni israeliani”.

L’obiettivo è tagliare i ponti con l’economia israeliana e i rapporti con tutte quelle compagnie internazionali responsabili di fare affari con Tel Aviv. Nel mirino della Conferenza sono finite così anche società straniere che in maniera diretta o indiretta supportano il regime sionista. Sulla scia della campagna internazionale del BDS.

La Conferenza internazionale ha inoltre stabilito la necessità di assumere decisioni concrete al fine di approvare all’interno di ogni singolo Stato coinvolto leggi di sostegno alla nazione palestinese.

http://www.alternativenews.org/italiano/index.php/topics/news/3187-boycott-israel-a-teheran-limpegno-di-venti-paesi-per-la-palestina

 

Contrassegnato con i tag: , , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam