BREAKING THE SILENCE: DENUNCIATI DALL’ESTREMA DESTRA ISRAELIANA PERCHE’ SVELANO IL VOLTO DELL’OCCUPAZIONE E DELLA GUERRA DI GAZA DEL 2014

374

tratto da: https://frammentivocalimo.blogspot.com/2021/03/breaking-silence-denunciati-dallestrema.html

Ad Kan è un’organizzazione pro-occupazione di destra e sono anni che fa tutto il possibile per silenziare chi ha il coraggio di menzionare l’occupazione o di parlare dei diritti umani per i Palestinesi. Ancora una volta (per la seconda volta in due mesi), c’è una causa di diffamazione contro di noi.

Quest’ultima causa è basata su tre testimonianze che abbiamo pubblicato, all’indomani dell’operazione militare 2014 a Gaza, nel nostro libretto ′”This is How Hought in Gaza” sull’uccisione di un anziano innocente. La loro affermazione è che le testimonianze si contraddicono.

Semmai, le testimonianze date separatamente da tre soldati che, naturalmente, hanno visto ciascuno gli eventi da punti di vista diversi, rinforzano e dimostrano che l’incidente è avvenuto davvero.

La cosa incredibile è che, apparentemente, i membri di questa organizzazione non hanno niente da dire sull’uccisione di un anziano innocente. Questo è un dato di fatto che nessuno sta contestando.

Naturalmente, i dettagli contano, ed è per questo che facciamo sforzi incredibili per verificare le nostre fonti e seguire la diffusione delle nostre pubblicazioni.

Le affermazioni di Ad Kan, invece, sono ovunque. La loro argomentazione è un classico fuoco di paglia. Affermano che abbiamo sostenuto che i soldati dell’IDF hanno seppellito vivo un palestinese, mentre i soldati che hanno intervistato lo negano. Nessuno ha mai detto che l’uomo è stato sepolto vivo. Bastava leggere le testimonianze che abbiamo pubblicato per intero per sapere ciò. Sostengono anche che il filmato GoPro dell’incidente smentisce le nostre testimonianze. Il video – che noi stessi abbiamo usato durante la ricerca dell’incidente – mostra solo un segmento degli eventi, non smentisce quanto i soldati hanno testimoniato. Rafforza invece l’atmosfera di paura e tensione descritta nelle nostre testimonianze.

Ad Kan e i loro sostenitori di destra (inclusi politici molto influenti) stanno usando queste e altre assurde affermazioni per trasformare i gruppi per i diritti umani in capri espiatori per la recente decisione della CPI di indagare su Israele. Sia chiaro – Israele è finito all’Aia per un solo motivo: perché è lì che è diretto da molto tempo. (Il nostro direttore esecutivo Avner Gvaryahu ne ha scritto di recente per +972 Magazine qui:

https://bit.ly/3beN6ch

Ad Kan ci ha denunciato più volte in passato. Le loro affermazioni mendaci sono state rigettate a tutti i livelli del sistema giudiziario israeliano, compresa la Corte Suprema. E come se non bastasse, questa è la stessa organizzazione che è stata beccata a fabbricare ′′ prove′′ di molestie sessuali nel tentativo di segregare le linee di autobus nei territori occupati (vedi articolo nei commenti).

Da parte nostra, siamo davvero contenti che Ad Kan abbia dato visibilità ad alcune delle testimonianze chiave della nostra pubblicazione, ′”This is How We Fight in Gaza”. Siamo tutti per un dibattito pubblico su cosa ha comportato quell’operazione.

Puoi leggere tutto qui: https://bit.ly/3a6XWR5.

La più grande minaccia per l’area pro-occupazione è l’opposizione di chi l’ha vista e sperimentata, da qui i continui attacchi della destra, ma nessuno dei suoi tentativi riuscirà. Perché finché esiste l’occupazione, ci saranno persone che si esprimeranno contro di essa.

 

https://frammentivocalimo.blogspot.com/2021/03/breaking-silence-denunciati-dallestrema.html

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.