Calca mortale per un lavoratore palestinese ad un checkpoint israeliano.

martedì 7 gennaio 2014

 immagine1

CALCA MORTALE PER UN LAVORATORE PALESTINESE AD UN CHECKPOINT ISRAELIANO.

Nella zona di Tulkarem un uomo schiacciato a morte all’interno del checkpoint israeliano

Pubblicato ieri (aggiornato) 2014/07/01 12:58

Tulkarem (Ma’an) – Domenica un uomo palestinese è morto all’interno di un posto di blocco israeliano nella Cisgiordania settentrionale durante il viaggio verso il luogo di lavoro in Israele.

Testimoni hanno detto a Ma’an che il 59enne Adel Muhammad Yakoub del villaggio della Cisgiordania del nord di Balaa è morto a causa dell’ estremo sovraffollamento all’interno del checkpoint Efraim / Taybeh. Hanno evidenziato che circa 10.000 lavoratori palestinesi attraversano il checkpoint ogni giorno e che le procedure di controllo al checkpoint vanno molto lentamente, causando pericolosi livelli di sovraffollamento all’interno del checkpoint.

La vittima ha lasciato una moglie e sette figli, di età compresa tra 11 e 16 anni. E’ stato segnalato che aveva sofferto di malattie cardiache.

Le forze israeliane mantengono severe restrizioni alla libertà di movimento dei palestinesi in Cisgiordania attraverso una complessa combinazione di punti di controllo fissi, posti di blocco volanti, strade vietate ai palestinesi, ma aperte esclusivamente ai coloni ebrei, e vari altri ostacoli fisici. Al momento ci sono circa 100 posti di blocco israeliani permanenti in Cisgiordania, mentre i posti di blocco volanti a sorpresa spesso si contano a centinaia.

I territori palestinesi riconosciuti a livello internazionale di cui la Cisgiordania e Gerusalemme Est costituiscono una parte sono stati occupati dall’esercito israeliano dal 1967.

Tratto da:  Il Popolo Che Non Esiste

………………………………………………………………………………

ARTICOLO ORIGINALE

http://www.maannews.net/eng/ViewDetails.aspx?ID=663056

Tulkarem area man crushed to death inside Israeli checkpoint

Published yesterday (updated) 07/01/2014 12:58

immagine2

(MaanImages/file)

TULKAREM (Ma’an) — A Palestinian man died inside of an Israeli checkpoint in the northern West Bank while en route to his place of work in Israel on Sunday.Witnesses told Ma’an that 59-year-old Adel Muhammad Yakoub from the northern West Bank village of Balaa died as a result of extreme overcrowding inside the Ephraim/Taybeh checkpoint.

They highlighted that some 10,000 Palestinian workers cross through the checkpoint every day and that inspection procedures at the checkpoint go very slowly causing dangerous levels of overcrowding inside the checkpoint.

The victim left behind a wife and seven children, aged 11-16. He is reported to have suffered from heart disease.

Israeli forces maintain severe restrictions on Palestinians’ freedom of movement in the West Bank through a complex combination of fixed checkpoints, flying checkpoints, roads forbidden to Palestinians but open exclusively to Jewish settlers, and various other physical obstructions.

At any given time there are about 100 permanent Israeli checkpoints in the West Bank, while surprise flying checkpoints often number into the hundreds.

The internationally recognized Palestinian territories of which the West Bank and East Jerusalem form a part have been occupied by the Israeli military since 1967.

 

 

Contrassegnato con i tag: , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam