Campo estivo con i… militari per i ragazzi di At Twani

Fra qualche settimana Bocchescucite sarà ancora una volta nelle South Hebron Hills,per portare la solidarietà di migliaia di lettori ai coraggiosi volontari di Operazione Colomba e Christian Peacemaker Team. Ecco due ultimi Report da At Twani:

18 luglio 2010. Ieri, 17 luglio 2010, nella scuola di At-Tuwani, un piccolo villaggio nelle colline a sud di Hebron, è iniziato il campo estivo. Per due settimane, tutte le mattine, animatori palestinesi e internazionali organizzeranno giochi e attività ricreative rivolti a bambini di età compresa fra i 6 e i 14 anni. Parte del campo estivo quest’anno si svolgerà anche ad Al Fakheit, un piccolo villaggio nel deserto, a sud di At-Tuwani, dove l’anno scorso, a settembre, è stata aperta una scuola per garantire il diritto all’istruzione anche ai bambini di quell’area. In coincidenza con il campo estivo è ricominciata anche la scorta militare israeliana per accompagnare ogni giorno nel tragitto da e per la scuola i bambini provenienti dai villaggi di Tuba e di Magayr Al Abeed. Dal 2001 i coloni dell’avamposto di Havat Ma’on hanno attaccato più volte i bambini lungo la strada da e per la scuola, ma solo nel novembre del 2004 l’autorità israeliana ha predisposto una scorta militare quotidiana.
I soldati avrebbero il compito di scortare i bambini, ma la realtà è che spesso non adempiono in maniera efficace al loro dovere. Dai dati delle ultime statistiche, infatti, è emerso che durante l’anno scolastico 2009-2010 i bambini sono stati vittime degli attacchi da parte dei coloni 19 volte.
Inoltre i soldati sono venuti meno al compito di scortare adeguatamente i bambini, dal momento che non hanno camminato al loro fianco nel 75% dei casi, si sono rifiutati di completare la scorta fino alla fine dell’insediamento nel 94% dei casi e hanno costretto i bambini a correre in 11 casi.
Durante l’ultimo anno scolastico, la scorta militare è spesso arrivata in ritardo, costringendo i bambini ad aspettare, a volte per ore, prima e dopo la scuola. I bambini hanno perso quasi 27 ore di lezione e hanno aspettato dopo la scuola l’arrivo dei militari israeliani per un totale di 53 ore.

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam