Carlo Strenger : Netanyahu deve fermare l’uso politico della Shoah

0

LUNEDÌ 30 GENNAIO 2012

L’Olocausto è uno degli episodi più terribili dell’umanità , il più grande orrore che abbia colpito il popolo ebraico. Va ricordato e deve essere studiato.L’ Olocausto non deve, in alcun modo, essere utilizzato per scopi politici. Mai e da nessuno. E ‘ora che Benjamin Netanyahu  smetta  di usare l’Olocausto come una carta vincente per fini politici.In questo modo svilisce la Shoah  e ne  distorce il giudizio storico e politico.La scorsa settimana il mondo ha celebrato il settantesimo anniversario della conferenza di Wannsee dove  la soluzione finale della questione ebraica è stata formalmente decisa.  Questa la  reazione di Netanyahu: “Il governo israeliano ha il diritto, il dovere , la capacità di impedire l’eliminazione del popolo ebraico e dello  Stato ebraico ….La volontà di distruggere il popolo ebraico non è cambiata. Quello che è cambiato è la nostra capacità di difendere noi stessi e la nostra determinazione a farlo”.

Questo è il  tipo di retorica gonfiata che svilisce in ultima analisi l’Olocausto. Sì   più volte il regime iraniano ha minacciato  di cancellare  “L’entità sionista” dalla carta geografica. Sì, l’antisemitismo non è scomparso dal mondo. E ‘una delle tante forme maligne di pregiudizio creato dagli strati primitivi della mente umana.

Questo significa che il popolo ebraico è  a rischio di estinzione? Da Ehud Barak a Meir Dagan, uomini della sicurezza e militari  hanno, di volta in volta,  chiarito che anche se l’Iran dovesse ottenere la bomba, questo non metterebbe in pericolo l’esistenza di Israele.

L’antisemitismo in tutte le sue forme è da condannare. Ma è intellettualmente disonesto, moralmente scorretto  e politicamente inopportuno  continuare a ripetere che l’olocausto prossimo è dietro l’angolo .

E ‘intellettualmente disonesto, perché non vi è alcuna prova di ciò .Sì, è vero che ci sono nuove forme di antisemitismo, in particolare nel mondo islamico. Ma questo significa che gli ebrei sono in pericolo di estinzione? Robert Wistrich , probabilmente il più importante studioso  di anti-semitismo, continua a sostenere che dobbiamo essere vigili ,ma non pensa che l’Iran islamico o l’antisemitismo di oggi possa  o debba  essere confrontato con l’OlocaustoL’uso di Netanyahu della Shoah è moralmente scorretto .Egli suggerisce  di essere l’unico  salvatore del  popolo ebraico, mentre i suoi avversari politici non sono sufficientemente preoccupati per le minacce incombenti  ,implicitamente dichiarando che  solo la sua politica è  in grado di proteggere Israele. Ultimamente non solo i suoi avversari politici, come Tzipi Livni,ma anche membri della Likud   come Reuven Rivlin  lo hanno criticato proprio per questo La strategia  di Netanyahu è anche politicamente inopportuna. I politici europei , americani e diplomatici spesso esprimono fastidio per i costanti tentativi di Netanyahu di manipolare il mondo, generando sentimenti di colpa. I politici  europei sono ben consapevoli della Shoah e della responsabilità dei loro Paesi, non hanno bisogno che  ciò sia ricordato. Le  manipolazioni di Netanyahu non generano fedeltà ad Israele, anzi  allontanano gli amici.

L’Olocausto non è una proprietà privata per questo deve smetterla di usarlo per ottenere successi politici .

Carlo Strenger / Ahmadinejad, Netanyahu e l’Olocausto: L’etica della memoria

Israele e l’uso politico della Shoah – Frammenti vocali in MO:Israele …
Israel’s never-ending Holocaust
Netanyahu must stop misusing the Holocaust

Pubblicato da 14:09

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Protected by WP Anti Spam

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.