Intervista. Parla Atalya Ben Abba in carcere per quattro mesi per aver rifiutato il servizio militare. «Ahed Tamimi è un esempio di chi non può più sopportare l’oppressione. I refusenik di 20 o 30 anni fa non andavano nei Territori occupati. Oggi il rifiuto è totale e immediato»   Atalya Ben Abba  © Yona Benstein Michele […]

(0) Leggi i commenti o scrivi un commento

22 gen 2018 Nel campo profughi di Betlemme la distribuzione di cibo è già sospesa. Per i rifugiati, però, non si tratta di una questione assistenziale, ma politica: tagliare i fondi all’agenzia Onu significa negare l’esistenza stessa dei rifugiati Il campo profughi di Aida (Foto: Chiara Cruciati/Nena News) di Chiara Cruciati – Il Manifesto Aida (Cisgiordania), 22 […]

(0) Leggi i commenti o scrivi un commento

sabato 20 gennaio 2018     Sintesi personale *** haaretz.com Mi chiedo spesso come uno storico tra 50 o 100 anni interpreterà il nostro periodo. Si chiederà quando la gente in Israele ha iniziato a rendersi conto che lo stato che si era stabilito nella Guerra d’Indipendenza, sulle rovine degli ebrei europei e al prezzo del […]

(0) Leggi i commenti o scrivi un commento

19/01/2018 Umberto De Giovannangeli Giornalista, esperto di Medio Oriente e Islam   Per molti, dentro e fuori i territori palestinesi, è diventata il simbolo di un popolo che non si piega all’occupante. Non è una politica, tanto meno un capo militare. È una ragazza palestinese. Determinata, certo, anche un po’ sfrontata, sicuro, ma questo non […]

(0) Leggi i commenti o scrivi un commento
Voci in Primo Piano
  • Lotto assieme ad Ahed Tamimi, basta oppressione (0)

    22/1/18 • Primo Piano Strillo Testimonianze

      Intervista. Parla Atalya Ben Abba in carcere per quattro mesi per aver rifiutato il servizio militare. «Ahed Tamimi è un esempio di chi non può più sopportare l’oppressione. I refusenik di 20 o 30 anni fa non andavano nei Territori occupati. Oggi il rifiuto è totale e immediato»   Atalya Ben Abba  © Yona Benstein Michele […]

  • Ahed Tamimi offre agli israeliani una lezione all’altezza di Gandhi (0)

    22/1/18 • Primo Piano

      22/1/2018   Counterpunch.org. Di Jonathan Cook. La sedicenne Ahed Tamimi potrebbe non essere ciò che gli israeliani avevano in mente quando, nel corso degli anni, hanno criticato i palestinesi per non produrre personalità come il Mahatma Gandhi o Nelson Mandela. Alla fine, i popoli colonizzati hanno richiamato l’attenzione su una figura adatta a sfidare […]

  • TERRITORI OCCUPATI. «Welcome to Aida» per capire la crisi dell’Unrwa (0)

    22/1/18 • Primo Piano Strillo

    22 gen 2018 Nel campo profughi di Betlemme la distribuzione di cibo è già sospesa. Per i rifugiati, però, non si tratta di una questione assistenziale, ma politica: tagliare i fondi all’agenzia Onu significa negare l’esistenza stessa dei rifugiati Il campo profughi di Aida (Foto: Chiara Cruciati/Nena News) di Chiara Cruciati – Il Manifesto Aida (Cisgiordania), 22 […]

  • Una famiglia palestinese piange la morte di un loro figlio dopo un raid israeliano (0)

    21/1/18 • Primo Piano Esperienze Testimonianze

      domenica 21 gennaio 2018   Una famiglia palestinese piange la morte di un loro figlio dopo un raid israeliano  #Occupation La famiglia Jarrar affronta il dolore e la perdita della casa, quando le forze israeliane demoliscono le loro case, mentre danno la caccia ad un sospetto dell’uccisione di un colono di Yumna Patel 19 […]

  • Ministro israeliano: l’era di uno stato palestinese è finita, è iniziata l’era dell’annessione (0)

    21/1/18 • Primo Piano

      21/01/2018 DI INVICTAPALESTINA FOTO – Naftali Bennett, ministro israeliano dell’istruzione [World Trade Organization/ Flickr] 16 gennaio 2018 Il ministro dell’istruzione israeliano, Naftali Bennett, ha dichiarato che “l’era dello Stato palestinese” è finita, rinnovando le richieste di annessione di terra nella Cisgiordania occupata, riferisce Arutz Sheva. Bennett, a capo del partito della coalizione ‘Casa ebraica’, ha parlato […]

  • Invito alle Chiese: iniziare il movimento dei ‘santuari’ di asilo politico (0)

    21/1/18 • Primo Piano

    Martedì 16 gennaio 2018 «Bruxelles intende deportare un milione di migranti irregolari. Un’operazione questa quasi impossibile, oltre che costosa, ma che rivela quale politica la UE stia perseguendo. “E’ vero che siamo una civiltà che non fa figli – ha commentato qualche tempo fa Papa Francesco – ma anche chiudiamo la porta ai migranti. Questo […]

Newsletter BoccheScucite N.87 del 15 Ottobre 2009

PEACE, PEACE, PEACE: Si pronuncia “pace”, si legge… “a pezzi” (0)

15/10/09 • Numero 87 Editoriale

Betlemme, 11 ottobre, ma contemporaneamente Nablus, 11 ottobre, e Bir Zeit, 11 ottobre: i pullman pieni di italiani raggiungono le città e i villaggi dei Territori Occupati di solito meta solo dei pochi internazionali che si ostinano ancora a denunciare l’occupazione attraverso la resistenza quotidiana dei palestinesi. Ma stavolta un convegno sulla questione palestinese davvero […]

Voci ed Esperienze

Voci per dar voce