Archivio della Categoria: ‘ In Apertura ’ rss

  • La tua la nostra lotta, Vittorio. (0)

    15/4/12 • In Apertura Numero 147

    Una consegna. Chi ti ha conosciuto nel profondo, chi ti ha amato da vicino, conserva nel cuore i tuoi moti d’affetto, i tuoi ideali perseguiti con tenacia e coraggio, i tuoi slanci di uomo, di figlio, di fratello e di amico caro. Ad un anno dalla tua morte assurda, consegniamo a loro il tuo volto […]

  • Verso Gaza (0)

    1/7/11 • In Apertura Numero 129

    In queste ore, tanti cittadini del mondo stanno navigando, con carichi di aiuti, verso Gaza. Anche se portano giocattoli, cemento e medicine Forse verranno picchiati. Anche se non violano nessuna legge Forse verranno arrestati. Anche se reclamano il rispetto del Diritto Internazionale Forse verranno uccisi. Anche Gandhi è stato picchiato Anche Mandela e’ stato arrestato […]

  • 15 maggio di sangue. Anniversario della Nakba. Oggi come ieri, pulizia etnica (0)

    17/5/11 • In Apertura Numero 126

    Con molta più violenza e più tragicamente di quello che avete sentito dai media, l’esercito israeliano ha represso nel sangue le numerosissime manifestazioni, dai confini di Siria e Libano a Ramallah e Gerusalemme. In 14 sono stati uccisi, 182 feriti, 149 sono rimasti intossicati dai lacrimogeni. A Gaza è stato ucciso un uomo e feriti […]

  • A Vittorio (0)

    16/5/11 • In Apertura Numero 126

    Quel generoso spirito che spinse te, Vittorio, a varcare il mare, perché pietà degli uomini ti vinse che in Palestina conducon vite amare, quello stesso spirito ora adduce sulla tua bara a tendere le mani i tuoi amici, a mille, ove riluce il tuo grido a restare umani. Non spegneranno di quella luce il raggio […]

  • Risposta a Nichi Vendola sul governo dell’acqua e dell’elettricità di Israele (0)

    13/5/11 • In Apertura Numero 125

    “Israele, un Paese che ha trasformato aree desertiche in luoghi produttivi e in giardini. (…) Israele, un Paese che si confronta col tema mondiale del governo del ciclo dell’acqua e con quello dell’elettricità, con pratiche di avanguardia” Nichi Vendola Caro Vendola, questa retorica ignora che quel deserto era la Palestina, il paese più colto e […]

  • Chi cerca e chi vuole la pace (0)

    13/5/11 • In Apertura Numero 125

    Cosa? I palestinesi si permettono di avviare finalmente la riconciliazione palestinese ? Forse si sono dimenticati che la Palestina è occupata e tutto, proprio tutto, deve dipendere  da Israele. Per ricordarglielo, il Ministro delle Finanze israeliano ha deciso di punire pesantemente il proposito di Abu Mazen e Hamas di iniziare  un dialogo intra-palestinese. Ha sospeso […]

  • Restiamo umani (0)

    17/4/11 • In Apertura Numero 124

    “Qui a Gaza siamo tutti bersagli ambulanti, nessuno escluso. Mi ha appena contattato il consolato italiano, dicono che domani evacueranno l’ultima nostra concittadina, una anziana suora che da vent’anni anni abitava nei pressi della chiesa cattolica di Gaza, ormai adottata dai palestinesi della Striscia. Il console mi ha gentilmente pregato di cogliere quest’ultima opportunità, aggregarmi […]

  • DEDICATO A… (0)

    16/2/11 • In Apertura Numero 120

    Dedicato a tutte e tutti quelli che sono scesi in piazza sfidando i regimi, dalla Tunisia all’Italia, perché “se oggi Israele è preoccupato per queste masse che gridano “abbasso Ben Ali” e “via Mubarak”, tutto il mondo che si ostina a nascondere l’oppressione dei palestinesi, sa che le stesse masse domani grideranno: “basta con l’occupazione! […]

  • In queste ore… (0)

    15/1/11 • In Apertura Numero 118

    VENGONO DEMOLITI INTERI VILLAGGI… La mattina del 12 gennaio a Dkaika, un villaggio a sud di Hebron, i bambini erano a scuola e le famiglie erano impegnati nelle attività quotidiane. Improvvisamente, è arrivato l’esercito e ha iniziato a demolire le povere case degli abitanti. Con quattro ruspe, un centinaio di soldati e tutti i rappresentanti […]

  • Auguri da Betlemme, 24 dicembre 2010, direttamente dal presepio che tutto il mondo si ostina a non vedere. (0)

    5/1/11 • In Apertura Numero 117

    Stamattina, non una statuina di gesso ma il pastore Salama di 20 anni, è stato ucciso mentre portava al pascolo le sue pecore. Gli hanno sparato senza alcun avvertimento. D’altra parte sapevano bene cosa stava facendo, visto che da anni porta lì ogni giorno le sue pecore a pascolare. Dal rene alla pancia il proiettile […]