CISGIORDANIA, AWARTA: ARRESTATE DONNE PALESTINESI

Il villaggio a sud di Nablus, è stato nuovamente oggetto questa mattina di un raid israeliano. Sono oltre 100, le donne palestinesi arrestate nell’ambito delle indagini relative all’uccisione della famiglia di coloni del vicino insediamento di Itamar.

Ramallah, 07 Aprile 2011, Nena News -Nuovo raid delle forze armate israeliane nella mattinata di giovedì nel villaggio palestinese di Awarta, in Cisgiordania, a pochi km da Nablus: centinaia di soldati hanno fatto irruzione questa mattina, dopo un coprifuoco imposto la scorsa notte, facendo perquisizioni casa per casa: notizie diffuse dalle agenzie stampa e confermate dalla sicurezza palestinese.

Si tratta del quarto raid dallo scorso 13 marzo, cioè dall’uccisione della famiglia di coloni (madre, padre e tre figli, tra cui un neonato); le cui indagini non hanno ancora trovato il responsabile.

Già la scorsa settimana più di 40 uomini erano stati sottoposti a test del DNA, ma “questa è la prima volta che vengono arrestate delle donne” fanno sapere dal villaggio. Secondo quanto riferito dal sindaco di Awarta, Qays Awad, all’agenzia di stampa palestinese ‘Maan’, verso mezzanotte di ieri 40 mezzi della sicurezza israeliana sono penetrati nel villaggio perquisendo tutte le case e fermando 80 donne e 20 uomini.

Secondo l’Ufficio di Coordinamento degli Affari Umanitari delle Nazioni Unite (OCHA) i vicini coloni hanno in questo mese confiscato illegalmente almeno 20 dunam di terra di proprietà del villaggio, istallando tre strutture caravan e due tende. Nena News

Contrassegnato con i tag: , , , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam