Cisgiordania, lacrimogeni e proiettili di “gomma” contro i manifestanti

0

Evidenza Resistenza nonviolenta – 22/6/2013

 immagine1

Cisgiordania – Ma’an e InfoPal. Venerdì si sono svolte manifestazioni in diverse aree della Cisgiordania, e decine di palestinesi sono rimasti feriti dalle forze di occupazione israeliane.

Ad al-Maasara, vicino a Betlemme, i partecipanti a una marcia settimanale hanno sventolato bandiere palestinesi, ed ostentato le immagini di prigionieri in sciopero della fame, mentre intonavano slogan contro l’occupazione.

A decine sono rimasti intossicati dai lacrimogeni a Bil’in, vicino a Ramallah, dove residenti e sostenitori hanno organizzato la consueta protesta settimanale contro gli insediamenti, il Muro e la confisca delle terre da parte dei coloni israeliani.

Le truppe di occupazione hanno sparato proiettili di acciaio rivestiti di gomma, gas lacrimogeni e granate assordanti contro i manifestanti, causando l’incendio di terre palestinesi della zona.

Nabi Saleh, vicino a Ramallah, ai manifestanti è stato impedito di raggiungere una sorgente d’acqua che è stata illegalmente sequestrata dai coloni israeliani.

I soldati hanno sparato candelotti lacrimogeni e proiettili di acciaio ricoperti di gomma, e hanno usato cannoni d’acqua per disperdere il corteo. Decine di persone sono rimaste intossicate per l’inalazione dei gas lacrimogeni, e un giornalista è stato leggermente ferito dopo essere colpito da un militare.

Ai palestinesi è fatto divieto di raggiungere la sorgente, nonostante sia in territorio palestinese, mentre i coloni sono spesso accompagnati e protetti dai soldati.

© Agenzia stampa Infopal
E’ permessa la riproduzione previa citazione della fonte “Agenzia stampa Infopal – www.infopal.it”

http://www.infopal.it/cisgiordania-lacrimogeni-e-proiettili-di-gomma-contro-i-manifestanti/

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Protected by WP Anti Spam

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.