Coloni di Havat Ma’on attaccano un pastore palestinese e un internazionale

Domenica 18 Marzo 2012 08:05

 

Comunicato stampa Per la terza volta in una settimana la collina palestinese di Meshaha teatro di attacchi dei coloni

18 Marzo 2012

At-Tuwani – Sabato 17 marzo alle ore 12:15 sette coloni provenienti dall’avamposto illegale di Havat Ma’on hanno attaccato un pastore palestinese mentre pascolava sulla collina di Meshaha. Durante l’incidente i coloni hanno rincorso e minacciato un volontario internazionale.

Alle ore 11:30 un pastore palestinese si trovava con le sue greggi sulla collina di Meshaha, situata di fronte all’avamposto illegale di Havat Ma’on. Un gruppo di cinque coloni, di cui uno mascherato, ha raggiunto il pastore e ne ha allontanato il gregge intimandogli di non tornare più su quelle terre in quanto “di proprietà loro e del popolo ebraico da millenni”. I coloni, urlando ed imponendosi fisicamente, hanno spinto il pastore fino alla fine della collina dove successivamente hanno inseguito e minacciato di violenza un internazionale presente sul luogo per accompagnare il palestinese. Durante la corsa il volontario ha perduto due telefoni cellulari, i quali sono stati immediatamente raccolti e distrutti da uno dei coloni. Alle 12:30 due jeep dell’esercito, un veicolo della DCO (District Coordination Office) e una vettura della polizia sono giunte sul posto dove hanno raccolto le versioni di alcuni attivisti israeliani presenti e dei coloni.

La collina e la valle di Meshaha, entrambe di proprietà privata palestinese, sono state coltivate dagli abitanti di At-Tuwani lo scorso dicembre con la presenza dell’esercito israeliano che presidiava la zona.

Questo è il terzo attacco subito dai pastori nel corso dell’ultima settimana sulla collina e sulla valle di Meshaha, infatti nei giorni 12 e 14 marzo i coloni di Havat Ma’on hanno attaccato ed allontanato rispettivamente due e sette palestinesi. Dall’inizio del 2012 i volontari di Operazione Colomba hanno registrato venticinque atti di intimidazione da parte dei coloni dell’avamposto illegale di Havat Ma’on nei dintorni del villaggio di At-Tuwani. Queste violenze sono parte di una strategia volta ad ottenere l’accesso esclusivo alla terra ed alle risorse nelle colline a sud di Hebron.

Ciononostante, le comunità palestinesi delle colline a sud di Hebron sono fortemente impegnate nell’affermare i propri diritti ed a resistere in modo nonviolento all’occupazione israeliana.

Operazione Colomba mantiene una presenza costante nel villaggio di At-Tuwani e nell’area delle colline a sud di Hebron dal 2004.

Foto dell’incidente:    http://goo.gl/vfA9R

[Note: secondo la IV Convenzione di Ginevra, la II Convenzione dell’Aja, la Corte Internazionale di Giustizia e numerose risoluzioni ONU, tutti gli insediamenti israeliani nei Territori Palestinesi Occupati sono illegali. Gli avamposti sono considerati illegali anche secondo la legge israeliana.]

http://www.operazionecolomba.it/palestina-israele/pal-isr-comunicati/1248-cs-coloni-di-havat-maon-attaccano-un-pastore-palestinese-e-un-internazionale.html

 

Contrassegnato con i tag: , , , , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam