Coloni ebrei bruciano fattorie palestinesi a Nablus

https://www.middleeastmonitor.com/20170809-jewish-settlers-burn-palestinian-farms-in-nablus/

Coloni ebrei hanno bruciato un sacco di ettari di aziende palestinesi martedì nel quartiere Aqraba a sud di Nablus nella Cisgiordania occupata, ha riferito Quds Press. Secondo un membro del comitato contro il muro israeliano ad Aqraba, gli ebrei estremisti hanno dato fuoco alle proprietà di palestinesi nelle aree di Ein Al-Dooda e Ein Al-Joheir

 

Parlando a Quds Press, Yousef Deriyeh ha aggiunto che i coloni sarebbero probabilmente provenienti dall’isolamento israeliano illegale di Itmar, costruito sulla terra palestinese ad est di Nablus.

Ha osservato che il fuoco ha danneggiato centinaia di alberi di agrumi in un momento che potrebbe colpire seriamente la raccolta. Gli agricoltori locali dipendono soprattutto dai loro prodotti agricoli per la loro vita.

Leggi anche: Israele vuole demolire 14 case palestinesi per espandere gli insediamenti

Deriyeh ha affermato che i vigili del fuoco palestinesi non hanno potuto accedere al fuoco a causa della presenza delle forze di occupazione israeliane e dei coloni estremisti. Ha osservato che i coloni israeliani effettuano ripetutamente gli atti aggressivi nei confronti dei palestinesi e hanno sottolineato che essi sono sempre protetti da truppe o poliziotti israeliani fortemente armati che prendono di mira qualsiasi palestinese che cerca di fermare gli estremisti.

 

 

 

Coloni ebrei bruciano fattorie palestinesi a Nablus

Contrassegnato con i tag: , , , , , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam