Coloni Israeliani attaccano volontari internazionali nel villaggio beduino di Umm al Kher

Posted by operationdove under: Comunicati stampa; South Hebron Hills .

[Note: secondo la IV Convenzione di Ginevra, la II Convenzione dell’Aja, la Corte Internazionale di Giustizia e numerose risoluzioni ONU, tutti gli insediamenti israeliani nei Territori Palestinesi Occupati sono illegali. Gli avamposti sono considerati illegali anche secondo la legge israeliana.]

Colline a Sud di Hebron, 23 Gennaio 2011

At-Tuwani – Domenica 23 gennaio due volontari di Operazione Colomba che stavano accompagnando i pastori del vicino villaggio beduino di Umm al Kher, sono stati attaccati da due coloni provenienti dall’insediamento di Karmel.

Verso le nove di mattina i volontari hanno raggiunto il villaggio di Umm al Kher per scortare i pastori palestinesi attraverso una collina poco distante, considerata recentemente proprietà privata dell’insedimento di Karmel. Venerdì 21 infatti i coloni di Karmel, con la protezione dell’IDF e della Border Police, hanno piantato una fila di alberi in cima alla collina, che di fatto impedisce l’accesso alle terre dove usualmente i pastori palestinesi pascolavano le greggi.

Gli abitanti del villaggio palestinese hanno richiesto una presenza internazionale per monitorare la situazone e prevenire eventuali incidenti con i coloni.

L’accompagnamento era iniziato circa da dieci minuti quando i volontari sono stati aggrediti a calci e pugni da due coloni provenienti dall’insediamento di Karmel. I coloni sono riusciti a prendere la telecamera a un volontario, mentre l’altro è riuscito a fotografare parte dell’evento e soprattutto i volti dei due coloni.

Dopo l’aggressione i volontari si sono diretti verso una jeep della Border Police che era nelle vicinanze ma che non aveva assistito alla scena. Dopo aver spiegato loro cosa era successo, hanno chiesto l’immediata restituzione della telecamera. Poco dopo è arrivata anche la polizia.

Uno dei coloni che non aveva preso parte fisicamente all’attacco ha raggiunto gli internazionali che stazionavano assieme a Border Police e Polizia. L’intenzione era di riconsegnare la telecamera a patto che venissero cancellate tutte le foto dell’aggressione e i volti dei coloni in questione.

I volontari hanno rifiutato categoricamente questa condizione e circa un’ora dopo hanno riavuto la videocamera, funzionante ma con i video al suo interno cancellati. Accompagnati dalla polizia si sono potuti recare alla stazione di polizia israeliana di Kiryat Arba per la denuncia.

Incidenti di questo tipo sono frequenti nelle colline a sud di Hebron dove i coloni nazional-religiosi dei vicini insediamenti e avamposti sono soliti attaccare sia gli internazionali che i pastori e gli agricoltori palestinesi per intimorirli e spingerli ad abbandonare le loto terre. Tali azioni illegali generalmente restano impunite e in molti casi avvengono con la complicità di esercito e polizia israeliani.

Operazione Colomba e Christian Peacemaker Teams mantengono una presenza costante nel villaggio di At-Tuwani e nell’area delle colline a sud di Hebron dal 2004.

Tuwani(R)Esiste

Resistenza Nonviolenta sulle Colline a Sud di Hebron

26 gennaio 2011

Contrassegnato con i tag: , , , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam