Coloni israeliani fanno esplodere una stanza e incendiano un’auto di proprietà palestinese

Scritto il 2011-10-27 in News

Nablus – InfoPal. Di Mohammad Awad. All’alba di oggi, decine di coloni israeliani hanno fatto irruzione nel villaggio di Beit Fourik, a sud-est di Nablus, devastando proprietà di cittadini palestinesi.

Testimoni oculari del villaggio riferiscono che “un gruppo di coloni israeliani provenienti dai vicini insediamenti di Elon Moreh e Itamar, hanno fatto irruzione in casa di Shahir Hani alle prime ore del mattino, hanno tagliato il tubo della bombola di gas e hanno appiccato il fuoco facendo esplodere una camera con tutto ciò che era all’interno. I coloni israeliani hanno poi gettato del liquido infiammabile sull’automobile di Hani, bruciandola completamente”.

“Il villaggio è diventato ormai un bersaglio dei coloni israeliani. Nell’ultimo periodo, i coloni israeliani hanno incendiato decine di veicoli, danneggiato decine di case, il tutto sotto lo sguardo dei soldati d’occupazione che ai coloni garantiscono scorta e protezione”, dichiarano dal consiglio dei contadini del villaggio.

Dalla stessa zona, il nostro corrispondente dalla Cisgiordania occupata ci riporta una notizia delle ultime ore: “La sicurezza preventiva (Pss) dell’Autorità palestinese (Anp) ha arrestato lo studente dell’università di Nablus ‘an-Najah'”.

‘Ala Taha è stato arrestato dopo che membri della sicurezza preventiva hanno sparato alcuni colpi di arma da fuoco per obbligarlo a costituirsi, inseguendolo e poi catturandolo fino a pestarlo di fronte ai suoi colleghi di università.

E sempre a Nablus, il Movimento di Hamas accusa gli apparati di sicurezza dell’Anp di aver arrestato tre cittadini.

© Agenzia stampa Infopal
E’ permessa la riproduzione previa citazione della fonte “Agenzia stampa Infopal – www.infopal.it”

http://www.infopal.it/leggi.php?id=19709

Contrassegnato con i tag: , , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam