Coloni “Ricostruiamo l’insediamento di Homesh”

WEDNESDAY, 11 APRIL 2012 09:59 CONNIE HACKBARTH

 Vista dalla zona dell’ex insediamento di Homesh (Foto: Wikipedia)

Martedì scorso migliaia di israeliani sono scesi sull’ex insediamento di Homesh in Cisgiordania, chiedendo la sua ricostruzione. Un ministro del governo centrale e un deputato del Likud hanno visitato la colonia.

Martedì 10 aprile migliaia di israeliani sono scesi sull’ex insediamento di Homesh nel nord della Cisgiordania per una giornata di attività volta a promuovere la ricostruzione della colonia evacuata e demolita durante il dispiegamento israeliano dalla Striscia di Gaza nel 2005. Gli eventi di martedì sono stati organizzati dal Consiglio Regionale della Samaria e dal centro comunitario della Samaria, dal Comitato dei Residenti della Samaria e dal Centro statale per commemorare Gush Katif e il nord della Samaria.

Homesh, precedentemente sede di circa 70 famiglie di coloni, è stato uno dei quattro insediamenti in Cisgiordania evacuati e successivamente distrutti durante il dispiegamento unilaterale dalla Striscia di Gaza e dal nord della Cisgiordania nel 2005. I quattro insediamenti – Kadim (200 residenti), Ganim (107 residenti), Nur Sar (43 famiglie) e Homesh – sono stati considerati dall’allora primo ministro Ariel Sharon come isolati e vulnerabili agli attacchi. Secondo il piano israeliano di disimpegno (2004) “il ricollocamento … da una zona nel nord della Samaria dovrebbe ridurre l’attrito con la popolazione palestinese”.

Gershon Mesika, capo del Consiglio Regionale della Samaria, ha dichiarato martedì ad Homesh che “gli errori dovrebbero essere corretti! Se oggi noi tutti ammettessimo che la deportazione è stata un terribile errore e che oggi anche Homesh rimane sotto il pieno controllo di Israele, la cosa giusta da fare è correggere questo errore e ricostruire un nuovo insediamento a Homesh “.
Martedì inoltre il Ministro degli affari pubblici Yuli Edelstein (Likud) e il membro della Knesset Danny Danon (Likud) hanno visitato l’ex insediamento di Homesh . Entrambi gli uomini sono attivi sostenitori del progetto di colonizzazione di Israele ed hanno recentemente visitato l’edificio che i coloni avevano occupato ad Hebron prima che fosse evacuato. Danon ha anche chiesto con insistenza una sessione di emergenza della Knesset per parlare della legislazione volta a fermare il progetto dell’Alta Corte di evacuazione della colonia di Migron, costruita su terreni privati palestinesi.

Tradotto in italiano da Marta Fortunato per l’Alternative Information Center (AIC)

http://www.alternativenews.org/italiano/index.php/topics/settlers-violence/3528-coloni-qricostruiamo-linsediamento-di-homeshq

Contrassegnato con i tag: , , , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam