Come si può dire che refusenik israeliani stanno spaventando il sistema?

sabato 15 marzo 2014

refusenik

Talk show israeliano ospita refusenik israeliano. ‘Avete capito dove vivete ?’

Sintesi personale

Questa settimana, un gruppo di 50   studenti e giovani israeliani hanno  scritto una lettera al Primo Ministro Netanyahu dichiarando il loro rifiuto ad arruolarsi nell’esercito come atto di protesta contro  i  47 anni di occupazione militare israeliana nei territori palestinesi. Alla luce delle reazioni alla lettera, penso che valga la pena sottolineare  quanto sia potente questo atto  e quanto profondamente  spaventa il sistema.
Indicazione # 1 Questo filmato di Channel 2, il più grande canale di notizie TV di Israele,  un gruppo di personaggi pubblici conduce una cosiddetta “intervista” con uno dei giovanirefuseniks:. http://reshet.tv/Shows/todays_talk/ videomarklist, 233.902 /

E ‘in ebraico, ma in realtà non importa se si capisce l’ebraico o non.lo si capisce  A partire dal minuto 3:00 è praticamente impossibile comprendere qualcosa  perché si sta solo urlando. ( “voi siete strofinacci,” “  avrete il marchio di Caino per il resto della vostra vita”,  “questo atto mi ricorda l’assassinio di Yitzhak Rabin “).  Ditemi se non si vede  la paura sottilmente velata   dalla  aggressione.

Indicazione # 2. Yair Lapid,   si  è   scagliato su Facebook contro i refusenik: “…è un  progetto di evasione non è un’ideologia”, egli scrive, chiamando i giovani “viziati” e concludendo: “. Mi vergogno di voi ” In risposta al post di Lapid, i refusenik hanno scritto :“Yair Lapid, ci vergogniamo di voi e del vostro governo. Lei afferma di credere nella democrazia, ma sta servendo come ministro un governo che governa milioni di palestinesi che non hanno possibilità di scegliere e non possono avere un impatto giuridico sulle sue decisioni … “Yair Lapid si fa intimidire da azioni e parole  dettate  da profonde convinzioni morali, che  a lui sembrano  mancare e che minacciano il suo trono confortevole in un governo basato sull’oppressione.

Indicazione # 3. Il preside di una delle scuole in cui studia uno dei firmatari , in   un’intervista con Channel 2 Haim Ditschmaha sottolineato : “La nostra scuola punta ad  aumentare la percentuale di studenti che si arruolano   e  siamo arrivati ​​ad un cambiamento significativo, dal 70% al 90%” al 150%Gli altri sono  vermi, signore. Non è colpa nostra, signore. Siamo spiacenti, signore.”

Non sto scrivendo questo per celebrare il timore sollevato da questa lettera in sé e per sé. Sto scrivendo questo perché il sistema è rotto, uccide palestinesi praticamente ogni settimana, a volte ogni giorno, a volte molti in un solo giorno . . Questa azione è esattamente il tipo di azione che è necessaria.

Una nota finale su due diversi tipi di paura. Il più brillante trucco del sistema in discussione: è di attaccare  questi refusenik  per continuare a mascherare la propria paura di perdere il potere ,facendo passare ciò come paura di annientamento.:
“E se ognuno  rifiutasse di servire nell’esercito?”

Rispondono: Sarebbe la fine di Israele.

In tal modo evocano la paura esistenziale che porta alla rabbia contro questi ragazzi  e ci si sente nel giusto, ci si sente soli  e nella verità,

 La vera domanda che dovrebbe  essere posta è questa :
Che cosa succederebbe se ​​ognuno   decidesse di rifiutarsi di servire nell’esercito per protestare contro l’occupazione militare dei territori palestinesi?

Sarebbe la fine della occupazione militare dei territori palestinesi.

In altre parole, se 500 o 1.000 o 10.000    dichiarassero  di non voler  servire  un esercito che occupa, i responsabili sarebbero costretti a rivalutare il loro impegno per l’occupazione.

Moriel Rothman è uno scrittore americano-israeliano, poeta e attivista con sede a Tel Aviv.Questo post è stato pubblicato sul suo blog The Wall Leftern.

Pubblicato da 

Come si può dire che refusenik israeliani stanno s…

http://frammentivocalimo.blogspot.it/2014/03/come-si-puo-dire-che-refusenik.html

Contrassegnato con i tag: , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam