Contadini sotto gli spari israeliani in Beit Lahia, 17 maggio 2012

VENERDÌ 18 MAGGIO 2012

Ibrahim Ismael Abo Sultan, 19 anni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Yehya Ismael Abo Sultan, 16 anni

Pubblicato da Rosa Schiano a 23:30

Nella mattinata di ieri vi sono state numerose incursioni di carroarmati israeliani nella zona di Beit Lahia, a nord di Gaza.
Ulteriori incursioni si sono verificate nell’area di Shijaia, ad est di Gaza city.

I fratelli Ibrahim Ismael Abo Sultan, 19 anni, Yehya Ismael Abo Sultan, 16 anni, Mohammed Hesham Abo Sultan, 20 anni, stavano lavorando con i contadini in Beit Lahia quando i carroarmati israeliani hanno aperto il fuoco.

Ibrahim inizia a raccontarci quello che è avvenuto.
I tre fratelli stavano raccogliendo patate insieme ai contadini di Beit Lahia in una terra a pochi metri dal confine con Israele. I soldati israeliani hanno iniziato a sparare. Tutti si sono stesi sul terreno per evitare di essere colpiti dai proiettili. Gli spari si sono susseguiti per circa 3 ore.
Successivamente, l’ International Commitee of the Red Cross è intervenuta per comunicare con le autorità israeliane.
I soldati israeliani hanno risposto loro dicendo “Questi lavoratori devono lasciare l’area, entro un’ora devono finire di lavorare o verranno uccisi”.
Così, dopo circa un’ora, i contadini hanno lasciato l’area.
Durante gli spari una persona è rimasta ferita.

I contadini non si aspettavano un attacco di questo tipo, non vi erano stati segnali di allarme, se non la presenza, “normale” per la gente di Gaza, di 2 bulldozer, 2 carroarmati ed una jeep.
“Noi non abbiamo nessun altra fonte di guadagno”, continua Ibrahim – abbiamo bisogno di lavorare nella terra”.
Il fratello piccolo, Yehya, 16 anni, interviene dicendo “Ci siamo spostati strisciando a terra fra le piantagioni di patate fino a raggiungere un piccola collina per nasconderci ed essere al riparo dai proiettili”.

Le incursioni di carroarmati e bulldozer israeliani sono frequenti nella Striscia di Gaza, quasi quotidiane.
Nelle terre che delimitano il confine con Israele i contadini sono soggetti ad attacchi continui da parte dei soldati israeliani che impediscono loro di coltivare la terra.

18 maggio 2012
Gaza

http://ilblogdioliva.blogspot.it/2012/05/incursioni-di-carroarmati-israeliani-in.html

 

Contrassegnato con i tag: , , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam