Demolizioni a Gerusalemme, la nona in due settimane

30 MAG 2013

I bulldozer del Comune di Gerusalemme hanno demolito una casa nel quartiere di Beit Hanina a Gerusalemme Est ieri mattina, cacciando con la forza una famiglia palestinese di tredici persone. Due minorenni sono stati arrestati durante la demolizione.


immagine1

La famiglia Al-Salameh dopo la demolizione

Senza alcuna precedente notifica, le forze israeliane hanno circondato la casa alle 8 di mattina chiudendo l’intera area. I proprietari della casa, Badwan al-Salameh, sua moglie e i bambini, non sono stati autorizzati a prendere nessun oggetto dalla casa prima di essere cacciati con la forza dalla polizia e dalla polizia di frontiera.

Nel 2000 la famiglia al-Salameh era stata costretta a costruire una casa a due piani senza permesso perchè, nonostante le richieste, questo gli è stato sempre negato (come accade a circa il 90% dei palestinesi residenti a Gerusalemme Est). La famiglia ha pagato un multa di circa 200mila shekel (40mila euro) al Comune per costruzione illegale.

La casa degli al-Salameh è la nona abitazione palestinese ad essere demolita a Gerusalemme Est nelle ultime due settimane. Ottanta i palestinesi sfrattati.

Johanna Wagman
Alternative Information Center

 

INVIATO DA AICITALIANO IL GIO, 30/05/2013 – 11:01

http://www.palestinarossa.it/?q=it/content/aic/demolizioni-gerusalemme-la-nona-due-settimane

Contrassegnato con i tag:

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam