Dichiarazione del Patriarcato latino di Gerusalemme sulla morte di Shereen Abu Aqleh

324

Dichiarazione del Patriarcato latino di Gerusalemme sulla morte di Shereen Abu Aqleh Available in the following languages:

Il Patriarcato Latino di Gerusalemme esprime il suo shock per la morte della reporter palestinese Shereen Abu Aqleh che, secondo testimoni oculari, è stata uccisa nel corso di scontri fra miliziani palestinesi ed esercito israeliano nel campo profughi di Jenin in Cisgiordania la mattina di mercoledì 11 maggio 2022.

Chiediamo un’indagine approfondita e urgente su tutte le circostanze della sua uccisione e di assicurare i responsabili alla giustizia.

Questa palese tragedia riporta alla coscienza umana la necessità di trovare una giusta soluzione al conflitto palestinese, che si rifiuta di entrare nell’oblio nonostante siano passati 74 anni dalla Nakba.

Preghiamo per il riposo dell’anima di Shereen, che è stata un esempio di dovere e una voce forte per il suo popolo, e chiediamo a Dio di concedere al fratello e ai parenti la consolazione della fede. Preghiamo affinché il popolo palestinese trovi la sua strada verso la libertà e la pace.

Preghiamo per la guarigione del giornalista Ali Samouri, anch’egli ferito mentre svolgeva il suo dovere, e per tutti i giornalisti del mondo che svolgono con coraggio il loro lavoro.

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.