Dichiarazione per la Settimana mondiale per la pace in Israele e Palestina 2018: “Giovani e bambini: Elevare la speranza ed apportare cambiamenti”

0

In occasione della Settimana mondiale per la pace in Israele e Palestina 2018 (16-23 settembre) e in riconoscimento della Giornata internazionale della pace (21 settembre) e del 70° anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani, Pax Christi International ribadisce con forza il suo impegno a sostenere una pace giusta e sostenibile nel conflitto israelo-palestinese che riconosca e protegga la dignità e i diritti umani di ogni donna, uomo e bambino.
Crediamo che il tema di quest’anno, “Giovani e bambini: Elevare la speranza ed apportare cambiamenti”, non potrebbe essere più importante o puntuale in quanto il benessere e i diritti dei bambini e dei giovani continuano ad essere minacciati dalla violenza e dal caos causati da 70 anni di conflitto, 51 anni di occupazione e il blocco in corso della Striscia di Gaza.
Oggi le statistiche indicano che la situazione dei bambini palestinesi è particolarmente grave:
• Quasi la metà di tutti i bambini palestinesi soffrono di malnutrizione1 cronica che li rende più vulnerabili a infezioni, malattie, menomazioni fisiologiche di lunga durata e risultati scolastici più scarsi.
• Circa 500-700 bambini palestinesi vengono arrestati, detenuti e processati nel sistema giudiziario militare israeliano ogni anno2. Secondo la legge militare, i minori di 12 anni possono essere arrestati. Il trauma e l’interruzione della loro vita quotidiana possono causare danni irreparabili.
• Un recente rapporto indica che all’età di 15 anni, quasi il 25% dei ragazzi palestinesi e il 7% delle ragazze hanno abbandonato la scuola3. L’istruzione può facilmente diventare un obiettivo scoraggiante di fronte ad ostacoli come i posti di blocco, le chiusure stradali itineranti, le molestie dei coloni, le incursioni delle case militari notturne e le demolizioni di case e scuole.
• La disoccupazione giovanile tra i palestinesi si avvicina al 50%4 con meno dell’1% dei giovani palestinesi nelle posizioni decisionali5. L’accesso dei giovani all’istruzione, la formazione professionale, l’occupazione e le opportunità decisionali diminuiscono, così anche la speranza per il loro futuro.

_______________________________________

1 ABC News, ‘Surveys: Palestinian Kids Face Malnutrition’, 4 agosto 2018, disponibile online: https://abcnews.go.com/WNT/story?id=130192&page=1
2 Defence for Children International Palestine, ‘Number of Palestinian Children (12-17) in Israeli Military Detention’, 1 luglio 2018, disponibile online: https://www.dci-palestine.org/children_in_israeli_detention
3 UNICEF, ‘State of Palestine: Out-of-school children’, July 2018, disponibile online: https://www.unicef.org/mena/reports/state-palestine-out-school-children.
4 Defence for Children International Palestine, ‘Number of Palestinian Children (12-17) in Israeli Military Detention’, 1 luglio 2018, disponibile online: https://www.dci-palestine.org/children_in_israeli_detention
5 Palestinian Central Bureau of Statistics, comunicato stampa in occasione della Giornata Internazionale della Gioventù, 12 agosto 2018, disponibile online: http://www.pcbs.gov.ps/post.aspx?lang=en&ItemID=3215

 

Dichiarazione per la Settimana mondiale per la pace in Israele e Palestina 2018:
“Giovani e bambini: Elevare la speranza ed apportare cambiamenti”

https://www.paxchristi.net/news/israel-palestine-world-week-peace-palestine-and-israel-16-23-september/7056

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.