Distruggere la Palestina. La politica israeliana dopo il 1948.

Distruggere la Palestina

Lo Stato d’Israele fu fondato nel 1948, dopo una guerra che gli israeliani chiamano Guerra d’indipendenza e i palestinesi “Nakba”, catastrofe: un popolo perseguitato trovò rifugio in uno stato autonomo a danno di un altro popolo, costretto dall’occupazione ad abbandonare la propria terra. Negli anni successivi, con l’appoggio degli Stati Uniti, Israele continuò una dura politica militare che ha generato un conflitto che è ancora in atto. Questo volume prende in esame la questione israelo-palestinese alla luce degli eventi seguenti gli accordi di Oslo del 1993 e segue le scelte politiche di Israele dell’ultimo decennio, periodo considerato dall’autrice il più buio della storia del suo paese.

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam