Distruzione infrastrutture idriche palestinesi: Onu e Anp respingono la politica israeliana

Scritto il 2011-02-04 in News

 

Al-Quds (Gerusalemme) – Ma’an. “E’ difficile comprendere i motivi dietro la distruzione dei sistemi di raccolta dell’acqua piovana”, ha affermato martedì 2 febbraio, il coordinatore umanitario Onu ad al-Quds (Gerusalemme), Maxwell Gaylard, dopo che gli ufficiali dell’Autorità nazionale palestinese (Anp) l’avevano già condannata e i suoi ministri avevano avvertito sull’escalation del fenomeno”.

Intervenendo nel corso del 10° anniversario della “Dichiarazione del Comitato israelo-palestinese contenente l’impegno comune a non riflettere la violenza del conflitto sulle infrastrutture idriche” (Joint Declaration for Keeping the Water Infrastructure out of the Cycle of Violence), – il ministro delle Risorse idriche palestinese, Shaddad Attili ha accusato Israele di utilizzare le risorse idriche per scoraggiare le comunità palestinesi proprio in aree già vulnerabili, e questo al fine di obbligarli a lasciare l’area.

Gaylard ha avvertito che la continua distruzione delle infrastrutture idriche metterebbe a repentaglio lo stile di vita dei palestinesi – in particolare quello delle popolazioni beduine e dei contadini.

“Le demolizioni deliberate nei Territori palestinesi occupati costituiscono una violazione delle leggi internazionali”, ha dichiarato Gaylard.

Nel 2010, l’ufficio per il coordinamento degli affari umanitari Onu (Ocha) ha monitorato la demolizione da parte israeliana, di 27 pozzi d’acqua e di altri sistemi per la raccolta dell’acqua piovana in Cisgiordania

(Nella foto: bulldozer israeliano distrugge canale d’acqua palestinese ad al-Khalil (Hebron), 2009. Di Hazem Bader/Afp).

© Agenzia stampa Infopal
E’ permessa la riproduzione previa citazione della fonte “Agenzia stampa Infopal – www.infopal.it”

 

Contrassegnato con i tag: , , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam