Dove sono i politici?

Di Robert Fisk

È un fatto che oggi sono le persone comuni – attivisti, chiamateli come volete – a prendere decisioni per cambiare gli eventi. I nostri politici non hanno spina dorsale, troppo vigliacchi per salvare delle vite. È stata la gente comune, europei, americani, superstiti dell’Olocausto, sì per l’amor del cielo, superstiti dei nazisti – che ha deciso di andare a Gaza perché delusa dai politici e dagli statisti. Dove erano i nostri politici? Ci è toccato sentire il debolissimo Ban Ki-moon, il patetico comunicato della Casa Bianca senza alcuna condanna oltre alla vergognosa affermazione: “stiamo lavorando per comprendere le circostanze a monte della tragedia» o quelle incredibili di Blair: “profondo cordoglio e rincrescimento per la tragica perdita di vite umane”. Come siamo arrivati a questo punto? Forse perché siamo cresciuti vedendo che gli israeliani ammazzavano gli arabi e forse perché gli israeliani sono cresciuti ritenendo normale ammazzare gli arabi. Ora ammazzano i turchi. O gli europei. Il mondo è stanco di queste follie. Solo i politici stanno in silenzio.

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam