Due palestinesi arrestati a Bruqin

Pubblicato il 13 gennaio 2014 da AbuSara

12 gennaio 2014 | International Solidarity Movement , Nablus Team | Bruqin , Palestina Occupata

immagine1

AGGIORNAMENTO: oggi 13-01-14 i due uomini sono stati liberati dalla prigione con una cauzione di 2.000 nis ciascuno. Tutti e due restano ai domiciliari fino al 24-01 e devono riferire alla stazione di polizia di Ariel, dentro la colonia illegale di Ariel, ogni 48 ore

.

Giovedì 9 gennaio 2014 due contadini di Bruqin, nel distretto di Salfit, sono stati arrestati dai soldati israeliani. Mohammad Baker, 19 anni, e Jaad Baker, 29 anni , accompagnato da suo figlio di 4 anni e le loro 40 vacche, sono entrati nel loro terreno ad ovest di Bruqin. La terra tra il villaggio e la zona industriale dell’insediamento illegale di Ariel appartiene agli abitanti dei villaggi di Bruqin e gli agricoltori utilizzano quel terreno come pascolo per le loro pecore e mucche.

Alle 11:30 le forze israeliane hanno invaso il terreno, che è monitorato da una telecamera di sorveglianza, e hanno arrestato i due abitanti del villaggio.

Sono stati portati in manette ad una jeep vicina, lasciando il ragazzino di 4 anni da solo nel campo con il bestiame. I soldati si sono rifiutati di chiamare altri membri della famiglia in modo che il ragazzo potesse essere portato a casa al villaggio. Le forze israeliane hanno tenuto i contadini fino alle 2 sulla strada nella jeep. Gli uomini sono stati arrestati per essere entrati in una zona militare chiusa. I soldati li hanno perquisiti  varie volte e li hanno tenuti in manette prima di trasferirli in una prigione nella colonia illegale di Ariel.

Più tardi nel pomeriggio, un altro membro della famiglia avendo sentito da testimoni dell’arresto è andato al campo per prendere il ragazzo e per raccogliere le mucche. Il ragazzo è ancora traumatizzato.

Inoltre, cinque delle quaranta vacche mancano a tuttora. Gli abitanti del villaggio credono che i coloni dell’insediamento illegale di Bruqin hanno rubato il bestiame.La polizia israeliana ha rifiutato di indagare, sostenendo che essi hanno altri problemi da affrontare.

Sabato mattina un agente di polizia ha chiamato la famiglia per informarli che i prigionieri sono detenuti in Ariel e che domani, dopo la festa ebraica saranno trasferiti nel carcere di Haderim in Israele. Un‘udienza si terrà il luneì 13 gennaio presso il tribunale militare di Salem. Un avvocato si sta occupando del caso.

http://reteitalianaism.it/public_html/index.php/2014/01/13/due-palestinesi-arrestati-a-bruqin/

……………………………………………………………………………………….

ARTICOLO ORIGINALE

Two Palestinians arrested in Bruqin

12th January 2014 | International Solidarity Movement, Nablus Team | Bruqin, Occupied Palestine

January 13th 2014:

Today, 13th January 2014, the two men from Bruqin have been released from prison with a 2000 NIS bail each. Both men are under house arrest until the 24th January and must report to Ariel police station, inside the illegal settlement of Ariel, every 48 hours.

******

On Thursday, 9th January 2014, two farmers from Bruqin, in Salfit district, were arrested by Israeli soldiers. 19-year-old Mohammad Baker and 29-year-old Jaad Baker, accompanied by his 4-year-old son and their 40 cows, entered their land to the west of Bruqin. The land between the village and the industrial area of the illegal settlement of Ariel belongs to villagers of Bruqin and the farmers use it for their sheep and cows.

At 11:30am Israeli forces entered the land, which is monitored by a surveillance camera, and arrested the two villagers. They were taken in handcuffs to a jeep nearby, leaving the 4-year-old boy alone in the field with the cattle. The soldiers refused to call any family members so that the boy could be brought home to the village. The Israeli forces held the farmers until 2:00pm on the road by the jeep. The men were arrested for entering a closing military zone. The soldiers searched them various times and kept them detained in handcuffs before transferring them to a prison in the illegal settlement of Ariel.

Later in the afternoon another family member heard from witnesses of the arrest and went to the field to take the boy home and to gather the cows. The boy is still traumatized.

Furthermore five of the forty cows remain missing. The villagers believe that settlers from the illegal settlement of Bruchin have stolen the cattle. Israeli police have refused to investigate, claiming that they have other issues to deal with.

On Saturday morning a police officer called the family to inform them that the prisoners are being held in Ariel and that tomorrow after the Jewish holiday they will be transferred to Haderim prison in Israel. A court hearing is due to be held on Monday, 13th January in the military court in Salem. A lawyer is dealing with the case.

 

Contrassegnato con i tag: , , , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam