Estelle e Protector. Due barche, due modi diversi di intendere pace e sicurezza.

0

Posted on 19 ottobre 2012

Estelle è un’imbarcazione dallo scafo in acciaio di 53 metri, originariamente costruita per la pesca a strascico nel Mare del Nord. Prima di essere convertita in un’imbarcazione per il commercio equo, nel 1980, ha passato circa 15 anni trasportando ghiaia da Vuolahti a Helsinki.
Nel 2012 Estelle è stata acquistata da Ship to Gaza Sweden per tentare di rompere ed eliminare il blocco su Gaza.
(citazione dalla pagina web ufficiale di Estelle )

 

Protector è un sistema navale integrato da combattimento, costituito da mezzi di superficie privi di equipaggio, autonomi, comandati a distanza. Molto maneggevole e praticamente invisibile, il Protector può condurre un ampio spettro di missioni cruciali, senza esporre personale e beni a rischi inutili. Il modulo di intervento anti-terrorismo include sensori e sistemi d’arma. Il radar di ricerca e lo scudo elettro-ottico Toplite (EO) permettono il rilevamento, l’identificazione e le operazioni di targeting (presa di mira). I sistemi d’arma si basano su Typhoon, stazione di controllo armi creata dalla società Rafael, controllata a distanza, consolidata, in grado di rendere operative diverse armi di piccolo calibro. La stazione di controllo armi, di massima precisione e consolidata, ha un’eccellente probabilità di colpire-e-uccidere”. Secondo il Jerusalem Post, l’obiettivo di Protector è “impedire ai pescatori palestinesi di oltrepassare l’area a loro consentita o evitare che flotille navighino verso la Striscia di Gaza”. (citazione dalla pagina ufficiale della società israeliana produttrice di armi Rafael)

(traduzione di Elena Bellini)

 

 http://www.freedomflotilla.it/2012/10/19/estelle-e-protector-due-barche-due-modi-diversi-di-intendere-pace-e-sicurezza/

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.