Famiglie che avevano perso le loro abitazioni nell’operazione Piombo Fuso, sfidano Hamas

Oltre 40 famiglie palestinesi della Striscia di Gaza che avevano perso le loro abitazioni durante l’operazione israeliana Piombo Fuso all’inizio del 2009, e che da allora vivono relegate in tende, hanno occupato in queste ore un edificio residenziale di proprietà pubblica non ancora ultimato, sfidando le autorità di Hamas. I senza tetto si sono impadroniti di alcuni appartamenti di edilizia popolare in avanzato stato di costruzione a Jabalia, a nordest di Gaza City.
Gli striscioni che hanno esposto dalle finestre recitavano scritte come: “I nostri figli patiscono il caldo e il freddo, voi dove siete?”
La protesta, più che rara in un regime come quello di Hamas, sembra continuare: i promotori hanno fatto sapere essere intenzionati ad andare avanti, fino a che non otterranno risposte convincenti.

Contrassegnato con i tag: ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam