Fermiamo il massacro – da bocchescucite n.69 del 16 gennaio 2009

n69

FERMIAMO IL MASSACRO

 “C’è una nuova forma occidentale del disprezzo: l’equidistanza. «Si combatte a Gaza», titolano giornali e tv, quando a fronte delle 9 vittime israeliane, di cui sei militari, sono 635 i morti palestinesi, di cui più di un quarto civili. Gaza è sotto una muraglia d’acciaio, bombardata da cielo, terra e mare, invasa da centinaia di carri armati ultratecnologici e da migliaia di soldati. Non è una combattimento ma una strage. E senza possibilità di fuga. Guardate gli occhi sbarrati dei bambini di Gaza. Ci dicono che non finirà con un cessate il fuoco necessario ma, ahimé, tardivo. Chi subisce il terrore abbandonato da tutti è destinato a riprodurlo. Così nasce l’odio, così nascono i «terroristi». Israele bombarda il proprio futuro.

(Tommaso di Francesco, 7 gennaio)

Contrassegnato con i tag:

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam