Fondo arabo per palestinesi di Gerusalemme, l’ira di Israele

adminSito    giovedì 28 marzo 2013 09:43

immagine1

Israele non ha alcuna intenzione di restituire ai palestinesi il settore arabo della Citta’ Santa che si e’ annesso dopo aver occupato militarmente nel 1967.

della redazione

Gerusalemme, 28 marzo 2013, Nena News – Non è tardata ad arrivare la reazione di Israele alla proposta fatta dall’emiro del Qatar Hamad bin Khalifa al-Thani, in apertura del vertice arabo a Doha, per la creazione di un fondo di un miliardo di dollari per i palestinesi di Gerusalemme. Il Qatar ha assicurato che da parte sua mettera’ 250 milioni di dollari nel fondo che sara’ depositato presso la Banca Islamica di Sviluppo di Gedda, in Arabia saudita.

Soldi che, secondo l’emiro, serviranno a preservare il carattere islamico della città e a contrastare, ha spiegato, «l’ebraicizzazione» di Gerusalemme, in particolare della parte araba (Est) occupata da Israele quasi 46 anni fa e soggetta ad una continua colonizzazione.

E’ un’iniziativa questa priva di logica per il portavoce del ministero degli esteri israeliano Yigal Palmor. «È come sollevare un’obiezione alla natura cattolica del Vaticano o all’islamizzazione della Mecca», ha detto per sottolineare il legame tra gli ebrei e Gerusalemme. Israele non ha alcuna intenzione di restituire il settore arabo della città ai palestinesi che intendono proclamarlo capitale di un loro futuro Stato indipendente.

Nei Territori occupati le reazioni alla proposta di al-Thani sono state ben diverse. Il presidente dell’Anp Abu Mazen l’ha accolta con favore e parole di elogio sono giunte anche dal primo ministro di Hamas, Ismail Haniyeh. Ma non manca chi storce il naso, come Ghassan Shaka, del Comitato esecutivo dell’Olp. «Aiuti simili sono stati promessi anche in passato dai leader arabi – ha ricordato Shakaa – ma i soldi poi non sono mai arrivati». Nena News

 

http://nena-news.globalist.it/Detail_News_Display?ID=57925&typeb=0&Fondo-arabo-per-palestinesi-di-Gerusalemme-l-ira-di-Israele

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam