Gaza, raid aereo israeliano danneggia scuola costruita da Ong italiana

Venerdì 8 giugno 2012. Um al Nasser (Gaza), Nena News
Nella notte tra sabato e domenica due missili lanciati da un F16 dell’esercito israeliano hanno colpito il villaggio beduino di Um al Nasser, a nord della Striscia di Gaza. Secondo quanto riportano le autorità locali i missili hanno distrutto una piccola fattoria e una cisterna situati a cento metri dal Centro per l’Infanzia “La Terra dei Bambini”, realizzato dall’ONG italiana Vento di Terra e finanziato della Cooperazione Italiana e della CEI. La struttura è stata lievemente danneggiata dalle forti vibrazioni delle esplosioni.
L’asilo ospita quotidianamente 130 bambini e bambine di età tra i 3 e i 6 anni, 9 maestre d’asilo, un’assistente sociale, oltre ad attività quotidiane per le donne del villaggio. Vento di Terra esprime la massima preoccupazione per quanto è accaduto. “L’episodio è particolarmente grave e mette a repentaglio la sicurezza dei bambini che frequentano il centro oltre che l’integrità della struttura realizzata dalla cooperazione italiana”, ha detto Massimo Annibale Rossi, presidente di Vento di Terra. Nena News

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam