Gerusalemme: “capitale del turismo” o delle discriminazioni e violazioni più pesanti?

La città di Gerusalemme è unica al mondo: solo in essa si stanno compiendo le più palesi, ripetute e pesantissime discriminazioni, attraverso una colonizzazione illegale che ne stravolge il volte di “città della pace”. Per questo è in atto una campagna per chiedere che l’OCSE non svolga a Gerusalemme la sua Conferenza annuale sul Turismo 2010, prevista tra circa una settimana, dal 20 al 22 ottobre.

Tra le hall dei più lussuosi hotels, ai membri di questo organismo europeo, verranno tenuti rigorosamente nascosti il muro di apartheid e le case demolite a pochi metri, nel quartiere di Sheyk Jarrah.

La mobilitazione continua. Anche tu invia una lettera ad Angel Gurrìa, Segretario generale dell’OCSE, per chiedere di spostare altrove la Conferenza.

http://popularstruggle.org/content/oecd

Contrassegnato con i tag:

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam