Gideon Levy. l’ ultimo rifugio del patriota israeliano è il boicottaggio

0

Chiunque teme davvero per il futuro del paese ha bisogno di un favore a questo punto : il boicottaggio economico.
Una contraddizione in termini? Il boicottaggio è il minimo di tutti i mali e potrebbe produrre benefici storici. E ‘il meno violento delle opzioni e il meno suscettibile di provocare spargimento di sangue. Sarebbe doloroso come le altre alternative, ma le altre sarebbero peggio.
Partendo dal presupposto che l’attuale status quo non può continuare per sempre, è l’opzione più ragionevole per convincere Israele a cambiare. La sua efficacia è già stata dimostrata. Sempre più israeliani hanno iniziato a preoccuparsi circa la minaccia del boicottaggio. Quando il ministro della Giustizia Tzipi Livni mette in guardia sulla sua diffusione e chiede, di conseguenza, che la situazione di stallo diplomatico sia superata , fornisce la prova della necessità di un boicottaggio. Lei e gli altri stanno unendo il movimento di boicottaggio, disinvestimento e sanzioni. Benvenuta nel club.

Il cambiamento non arriverà da dentro. Questo è stato evidente per lungo tempo. Fino a quando gli israeliani non pagheranno un prezzo per l’occupazione o almeno non cominceranno a fare il collegamento tra causa ed effetto, non avranno alcun motivo per decretarne la fine. E perché la classe media residente di Tel Aviv deve essere disturbata da ciò che sta accadendo nelle città della West Bank o nella Striscia di Gaza? Quei luoghi sono lontani e non particolarmente interessanti. Finché l’arroganza e l’auto-vittimizzazione continueranno a sussistere nel popolo eletto, il più scelto al mondo, sempre l’unica vittima, non cambierà niente.

E ‘anti-semitismo, diciamo : il mondo intero è contro di noi e noi non siamo i responsabili del suo atteggiamento verso di noi.

413354_8

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Protected by WP Anti Spam

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.