Giorno del disastro, ecco i video dell'”invasione” palestinese

Leonard Berberi – 16 maggio 2011

Eccolo qui l’assalto dei confini israeliani nell’Altura del Golan. Il video – di poco meno di dieci minuti – l’hanno girato i ragazzi del sito baladee.net e mostra migliaia di palestinesi e siriani mentre superano le recinzioni e il filo spinato che delimita i due paesi.

Dalla parte israeliana – dove vengono fatte anche le riprese – sono in molti a chiedere di tornare indietro perché c’è il pericolo di incrociare qualche mina anti-uomo, ma nessuno se ne preoccupa.

Una volta finito l’assalto e messo piede nel Golan israeliano, scattano i baci e gli abbracci liberatori. Qualcuno è incredulo. Qualcun altro si lascia scappare anche un “Allora è così che ci si sente nel momento della liberazione”.

In quest’altro filmato – pubblicato sul sito jawlany.com – si vedono decine di soldati israeliani intenti a respingere l’assalto dei palestinesi appena entrati illegalmente nel pezzo di territorio amministrato dallo Stato ebraico. Molti di loro cantano “Filastin Arabiyeh wal Jawlan Suriyeh” (“La Palestina è araba e il Golan siriano”), assaltano i militari lanciando pietre e ogni altra cosa a portata di mano. A un certo punto la svolta: i soldati israeliani iniziano a sparare. Fino a quando non arrivano i rinforzi e i palestinesi (non tutti) sono costretti a ripiegare in terra siriana.

http://www.linkiesta.it/blogs/falafel-cafe

Contrassegnato con i tag: , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam