Giustizia impossibile per Gaza di Noam Chomsky

A Gaza ho visto un vecchio con un cartello con la scritta: “Mi togliete l’acqua, mi bruciate gli ulivi, mi distruggete la casa, mi togliete il lavoro, mi rubate la terra, arrestate mio padre, uccidete mia madre, bombardate il mio paese, ci affamate, ci umiliate, ma è tutta colpa mia: ho sparato un razzo contro di voi”.
Il suo messaggio sintetizza bene l’attuale situazione della Striscia.
Secondo i rapporti dell’Onu, dall’aprile 2006 a luglio 2012 sono stati uccisi dal fuoco israeliano 2.879 palestinesi, mentre una decina di israeliani sono stati uccisi dai razzi lanciati da Gaza. (…)
In questi anni Gaza è stata mantenuta al livello di pura sopravvivenza. Alla vigilia dell’ultimo attacco, l’Onu ha denunciato che aveva esaurito il 40% dei farmaci e più della metà delle attrezzature mediche essenziali. (…)
Un giorno, speriamo presto, il mondo raccoglierà l’appello lanciato da un illustre difensore dei diritti umani palestinese, l’avvocato Raji Sourani, quando le bombe hanno cominciato di nuovo a piovere sui civili di Gaza: “chiediamo giustizia e assunzione di responsabilità. Sogniamo una vita normale, libera e dignitosa”.

Da Internazionale 978

Articoli Correlati

1 Commento

  1. Giustizia impossibile per Gaza di Noam Chomsky

    Pubblicato da Francesco Penzo il 15/12/12 • Inserito nella categoria: Hanno detto,Numero 162

    “A Gaza ho visto un vecchio con un cartello con la scritta: “Mi togliete l’acqua, mi bruciate gli ulivi, mi distruggete la casa, mi togliete il lavoro, mi rubate la terra, arrestate mio padre, uccidete mia madre, bombardate il mio paese, ci affamate, ci umiliate, ma è tutta colpa mia: ho sparato un razzo contro di voi”.
    Il suo messaggio sintetizza bene l’attuale situazione della Striscia.”

    Sì , è da sessant’anni che lo stato d’Israele compie questo tipo di misfatti in territorio e ai danni del popolo palestinese, ma l’Onu non si muove a dare una lezione severa a Israele. Le Shoah avvengono quando la sommatoria delle ingiustizie raggiunge un certo livello, fino a qundo il vomito non arriva alla bocca. Dopo di che non lamentiamoci più se qualcuno che ne ha la forza la usi contro l’ingiustizia umana.
    catalano.

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam