Gravi parole della Donazzan: antisemitismo è critica di Israele

349

Pubblichiamo la circolare che l’assessore regionale del Veneto Elena Donazzan ha inviato ai dirigenti degli istituti scolastici del Veneto. In questa circolare oltre a non essere utilizzati i termini “fascismo” e “nazismo”, l’assessore distorce il termine antisemitismo per sostenere lo Stato di Israele

Pro-Israel demonstrators chant slogans and hold up signs during a protest to express their support for Israel in Times Square, New york on October 18, 2015. Photo by Amir Levy/Flash90

Prot. n.49459/C.101.01.1 Venezia, 26.01.2023

Alla cortese attenzione dei

                                                                                    Dirigenti scolastici

                                                                                      Regione del Veneto

                                                                          LORO SEDI

Carissimi,
vi invito, anche quest’anno, in occasione della Giornata della Memoria in ricordo delle vittime della Shoah, come comunità educante del nostro Veneto, a ricordare degnamente questa data simbolo della persecuzione e dell’odio nei confronti degli ebrei.

Purtroppo la battaglia all’antisemitismo non è ancora compiutamente vinta perché il seme dell’antisemitismo continua a riemergere con molte facce e strumenti diversi. È una battaglia che soprattutto nella scuola dobbiamo affrontare trovando la più ampia diffusione tra le nuove generazioni così da costruire gli anticorpi contro l’odio antisemita. L’odio, nei confronti del popolo ebraico e contro lo Stato di Israele, è un dramma che ancora oggi si perpetra nel mondo.

Vivere il nostro presente con una riflessione sulle comuni radici valoriali che legano indissolubilmente il popolo ebraico con il popolo italiano, riconoscere la nostra millenaria storia comune, deve servire ad assumere una consapevolezza civile contro ogni forma di odio.

Riflettiamo sul disinteresse che copre ciò che accade quotidianamente nello Stato di Israele continuamente sotto attacco da parte di chi pensa che non debba esistere. Diamo il nostro sostegno a quelle città colpite da atti di terrorismo che sembrano relegati al dolore delle sole vittime e mai alla condanna universale dei carnefici.

È nostro dovere morale difendere i principi di democrazia e libertà, in tutte le sedi, oggi come in tutti gli altri giorni dell’anno, nel ricordo di quanto accaduto nel passato.

Cordialmente

                                                               L’Assessore Regionale

                                                                      Elena Donazzan

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

SHARE

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.