GUARDA: Le truppe israeliane portano via dei bambini palestinesi di 7 e 8 anni

452

 

Di Mairav Zonszein
14 dicembre 2017

Il video mostra forze armate israeliane che tentano di trascinare i bambini nelle loro jeep in un campo profughi della Cisgiordania.

Gli agenti della polizia di frontiera israeliana sono stati filmati mentre trascinavano bambini palestinesi di giovanissima età nella loro jeep in un campo profughi della Cisgiordania. Il filmato, fornito dal gruppo israeliano per i diritti umani B’Tselem e ripreso da uno dei suoi volontari a Betlemme, mostra gli agenti che detengono i tre ragazzi, di sette e otto anni.

Secondo l’organizzazione israeliana per i diritti umani, i bambini giocavano all’epoca vicino alla loro casa nel campo profughi di Aida, nella città di Betlemme nella Cisgiordania occupata. Presumibilmente si stavano svolgendo proteste nell’area.

Il video, girato dal volontario di B’Tselem Jamal Abu S’ifan, diventa chiaro dal minuto 0:44, momento in cui le truppe israeliane stanno trascinando i ragazzi per i vestiti mentre urlano. Diversi residenti locali sono riusciti a intervenire e a liberare i bambini dagli ufficiali.

L’incidente è arrivato pochi giorni dopo un altro video, pubblicato sempre da B’Tselem, che ha documentato un folto gruppo di soldati israeliani che a turno aggrediscono un minore palestinese ammanettato nella città di Hebron, nella West Bank. Il video mostra i soldati che ripetutamente prendono a calci, pugni, schiaffi e maltrattano il ragazzo prima di bendarlo e portarlo via.

Arresti, detenzioni e aggressioni fisiche dei minori palestinesi da parte delle forze di sicurezza israeliane non sono unici. Una media di 700 bambini palestinesi sono arrestati e processati dalle forze israeliane ogni anno, secondo Defense for Children International – Palestine, e circa 10.000 palestinesi di età compresa tra 12 e 17 anni in Cisgiordania sono stati oggetto di arresto, detenzione, interrogatorio, e reclusione sotto i tribunali militari israeliani dal 2000.

Nel luglio 2013, ad esempio, ho riferito della detenzione di un bambino palestinese di cinque anni che avrebbe lanciato pietre a Hebron. Cinque. Anni.

Mentre sembra esserci stato un aumento di tali incidenti nell’ultima settimana durante le proteste palestinesi disarmate contro la dichiarazione di Donald Trump che riconosce Gerusalemme come capitale di Israele, tale violenza è parte integrante della routine dell’occupazione e del sistema di violenza di stato che Israele impone alla popolazione palestinese, dal fiume al mare. L’affermazione di Trump semplicemente l’alimenta di più e le conferisce una maggiore copertura mediatica.

L’età della colpevolezza criminale in Israele – e sotto la legge militare israeliana, che si applica ai palestinesi in Cisgiordania – è di 12 anni. L’arresto di un minore di età inferiore ai 12 anni è illegale.

WATCH: Israeli troops taking away 7 and 8-year-old Palestinian boys | +972 Magazine

Video shows armed Israeli forces attempting to drag the children into their jeeps in a West Bank refugee camp. Israeli Border Police officers were filmed…

972MAG.COM

IL VIDEO 

Tratto da:  Il Popolo Che Non Esiste

Quest'opera viene distribuita con Licenza Creative Commons. Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.

Lascia una risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.