Hebron: esercito ferisce 10 studentesse dirette a scuola

Thursday, 13 October 2011 07:40 Marta Fortunato, Alternative Information Center

Blocchi di cemento e filo spinato impediscono l’accesso a Shuhada Street, via principale della città vecchia di Hebron (foto: Marta Fortunato)

Dieci studentesse ferite ad Hebron, per essersi rifiutate di passare attraverso i metal detector posti dall’esercito israeliano nel cuore della città vecchia.

Martedì 11 ottobre, studenti ed insegnanti hanno trovato sbarrata la via che ogni giorno percorrono per recarsi a scuola: i soldati israeliani, in occasione della festività ebraica dello Sukkot, hanno aumentato le misure di sicurezza e a pagare il prezzo sono stati, come sempre, i palestinesi. Metal detector e perquisizioni personali approfondite hanno bloccato i giovani diretti all’edificio scolastico, che sorge vicino alla colonia illegale di Beit Hadassa, nella città vecchia di Hebron.

Di fronte all’opposizione dei palestinesi di sottoporsi a sistemi di controllo degradanti ed umilianti,  l’esercito israeliano ha reagito tirando sassi contro gli studenti e lanciando lacrimogeni. Secondo fonti mediche, 10 studentesse sono state ferite e due studenti, Duha Marresh e Suhad Abd al-Baset sono stati detenuti dall’esercito israeliano per alcune ore.

La città di Hebron, divisa in H1 (sotto il controllo dell’Anp) ed H2 (sotto il totale controllo dell’esercito israeliano) durante gli accordi di Oslo, è quotidianamente teatro di soprusi contro la popolazione palestinese. I 500 coloni che vivono nel cuore della Hebron vecchia, protetti da 2000 soldati, controllano totalmente la città e la vita degli oltre 35.000 abitanti palestinesi dell’area H2. Quest’area è completamente circondata da check-point e posti di blocco che hanno completamente diviso la parte nord e sud della città e bloccato l’accesso ai non residenti. Inoltre a partire dal 2000, molte attività commerciali e molti negozi sono stati chiusi dall’esercito israeliano per “motivi di sicurezza”. Secondo i dati del Ministero Palestinese dell’Economia Nazionale, dei 1610 negozi con licenza in area H2 prima di settembre 2000, più di 1000 sono stati chiusi, di cui un terzo a seguito di ordini militari.

I palestinesi di Hebron hanno una libertà di movimento limitata, in particolare viene loro proibito di passare nelle strade adiacenti alle cinque colonie che sono state costruite illegalmente nella città vecchia. Ad esempio gli studenti che vanno nella scuola Cordoba, che sorge nella via as-Shuhada (la via dei martiri, ora sotto il totale controllo israeliano), sono costretti a passare attraverso vie secondarie per raggiungere l’edificio scolastico.

http://www.alternativenews.org/italiano/index.php/topics/hebron/3205-hebron-esercito-ferisce-10-studentesse-dirette-a-scuola

 

Contrassegnato con i tag: , , ,

Articoli Correlati

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.

Protected by WP Anti Spam